Barletta, si amplia il rapporto tra Comune e mondo della scuola

Aggiungi didascalia
A scuola e palazzo di Città  si amplia il rapporto tra il Comune e il mondo scolastico con la firma di due convenzioni nell’ambito del progetto “Alternanza scuola-lavoro” (D.Lgs 77/05) che si prefigge di favorire l’acquisizione da parte dei giovani studenti di competenze spendibili nel mercato del lavoro.
Una convenzione è stata siglata tra il Comune e il Liceo scientifico “C. Cafiero” dal sindaco Pasquale Cascella e dal dirigente scolastico Salvatore Citino per un periodo di formazione e orientamento degli studenti  da effettuarsi in alcuni contenitori culturali cittadini come la biblioteca comunale, il castello e la pinacoteca “G. De Nittis”.
La convenzione, che prevede uno stage per sei studenti  nell’anno scolastico in corso e i due successivi per un totale di 200 ore, sarà considerato a tutti gli effetti come attività didattica.
Analoga convenzione dalla durata di  tre anni, è stata sottoscritta tra il sindaco e la dirigente dell’Istituto Fermi-Nervi-Cassandro, Anna Fausta Cianci, per l’inserimento, sempre all’interno del settore Politiche culturali, di 15/20 studenti della classe terza turistica.
Il progetto “Alternanza scuola-lavoro” è già in atto con gli studenti delle classi terze del liceo artistico indirizzo grafico e design dell’Istituto Garrone e si propone di valorizzare il circuito “Barletta Musei” coniugando lo studio della realtà culturale e delle sue radici nel territorio con progetti  rappresentativi dell’identità cittadina.
Lo svolgimento di ciascuna attività di formazione sarà seguito da due tutor rispettivamente designati dagli istituti scolastici, con la responsabilità didattico-organizzativo, e dal Comune.

Condividi su Google Plus

Segui La Voce Grossa

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook

0 commenti :

Posta un commento