Barletta, seduta di giunta del 31 maggio

I rapporti tra l’Amministrazione e la Bar. S.A. S.p.A. società interamente partecipata dal Comune di Barletta sono state oggetto di due deliberazioni trattate nella seduta di Giunta di oggi.

In quanto organo preposto ad eseguire le linee di mandato, sul tema degli affidamenti dei servizi comunali alla BARSA S.p.A., la Giunta ha puntato su una soluzione che da un lato, salvaguardi la salute economica della società partecipata totalmente pubblica (in quanto il suo capitale economico, strumentale e umano rappresenta una risorsa strategica per la comunità locale), e, dall’altro, assicuri la pluralità dei servizi pubblici da erogare con le necessarie garanzie di legittimità ed efficienza.

La Giunta ha deliberato l’affidamento in house alla società interamente partecipata dal Comune di Barletta Bar.S.A. S.p.A. per tre anni a partire dal 1 giugno 2016, dei servizi di manutenzione immobili – edile – impianti a fluido - impianti elettrici e tecnologici, manutenzione delle strade, del verde, della pubblica illuminazione e dei semafori, servizio di pulizia, portierato e custodia immobili comunali, servizio di supporto al traffico e viabilità, servizio di gestione archivio di deposito. Le scadenze dei contratti di affidamento a Bar.S.A. S.p.A. di tali servizi erano state allineate con la delibera di G.C. n. 260/2015 alla data del 31 maggio 2016, in modo da riordinare la gestione dei servizi in affidamento per funzioni pubbliche strategiche.

E’ stato approvato, inoltre, lo schema di contratto quadro che disciplina le obbligazioni giuridiche reciproche in coerenza con la proposta tecnico-economica e la relativa offerta economica.

Fermo restando il controllo analogo, si è previsto il coinvolgimento di un organismo terzo qualificato, a supporto degli Uffici, a partire dalla verifica del contratto quadro all’entrata in vigore del Decreto Legislativo che approverà il Testo unico in materia di società partecipate, verifica da effettuarsi entro tre mesi, che tenga conto delle nuove previsioni contenute nel testo definitivo del Decreto Legislativo, nonché dei livelli quantitativi e qualitativi delle prestazioni ed attività oggetto del contratto quadro e delle carte di servizi tematiche. Le risultanze delle verifiche varranno anche come ipotesi di clausola risolutiva espressa, nel caso di contrasto documentato e non sanabile con le norme contenute nel provvedimento che entrerà in vigore. Si è dato altresì l’indirizzo al dirigente competente, di avviare, per i servizi di custodia e di pulizia dei giardini pubblici (in scadenza al 31/05/2016) e attualmente gestiti dalla società Pulservice s.r.l., una nuova procedura ad evidenza pubblica, introducendo significative variazioni in termini di innovazione e modernizzazione del servizio ai fini della sua migliore efficienza ed economicità, fermo restando il rispetto della clausola sociale, così come deliberato nel DUP.

Di seguito la Giunta ha approvato le linee di indirizzo sulle politiche del personale e degli incarichi esterni con riferimento alla società controllata dal Comune di Barletta Bar.S.A. S.p.A. da proporre al Consiglio Comunale per la ratifica.

Le linee di indirizzo indicano tra l’altro le direttive per il reclutamento del personale ed il suo fabbisogno, il contenimento dei costi, le assunzioni e i tetti retributivi per la dirigenza.

In particolare, la società a totale partecipazione pubblica si dovrà attenere al principio di riduzione dei costi del personale attraverso il contenimento degli oneri contrattuali e delle assunzioni di personale al fine di garantire una graduale riduzione della percentuale tra spese di personale e spese correnti, nonché attraverso il contenimento di affidamenti di incarichi esterni.

La Bar.s.a. S.p.a. potrà procedere ad assunzioni a tempo indeterminato e a tempo determinato sulla base del piano del fabbisogno del personale, articolato su base triennale e aggiornato di anno in anno, che dovrà essere improntato al principio di riduzione dei costi del personale attraverso il contenimento degli oneri contrattuali e delle assunzioni di personale rispetto al parametro di riferimento (triennio 2011- 2013) tenendo conto di eventuali e ulteriori affidamenti e riorganizzazione dei servizi.

Le assunzioni saranno effettuate nel rispetto delle norme che fissano il limite massimo della spesa sostenuta allo stesso titolo nell’anno 2009 e potranno essere effettuate in ciascun esercizio nei limiti di spesa delle cessazioni dell’esercizio precedente. La Barsa spa dovrà procedere ad un contenimento della spesa per il personale intervenendo sulla razionalizzazione e snellimento della struttura organizzativa,

La società in house, prima di procedere ad un affidamento di un incarico, dovrà verificare la sussistenza dei presupposti specifici come l’impossibilità di utilizzare risorse interne, l’esigenza di funzionalità, la proporzionalità del compenso riconosciuto e il rispetto del principio di trasparenza.
Condividi su Google Plus

Segui La Voce Grossa

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook

0 commenti :

Posta un commento