Consorzi di Bonifica, PcE: "Legge di equilibrio che dà certezze e regole più chiare"

"La legge di riforma varata ieri dal Consiglio regionale è il frutto di una scelta politica di equilibrio. Da un lato si esalta e recupera il ruolo trainante degli agricoltori che, dopo anni di mero assistenzialismo da parte della politica, si riappropriano della gestione delle bonifiche e dell’irrigazione agricola" hanno dichiarato i consiglieri de La Puglia con Emiliano, Paolo Pellegrino, Alfonso Pisicchio e Giuseppe Turco, commentando l’approvazione della legge regionale di riforma dei consorzi di bonifica "La legge ha anche assicurato il futuro dei servizi ma soprattutto del personale, prevedendo una soluzione alternativa anche nella sola ipotesi che il neo consorzio non si dimostri nelle condizioni di gestire il proprio futuro. Questa riforma infatti, se valorizzata dall’impegno di tutti contribuirà a definire l’atavico ed enorme contenzioso pendente ed assicurerà ai dipendenti, a tempo indeterminato e non, quella serenità cui aspirano da anni. Proprio il tema occupazionale è secondo noi uno dei punti più importanti e qualificanti. Siamo certi che questa nuova forma di autogoverno responsabilizzerà i soggetti coinvolti. Gli agricoltori pugliesi non vanificheranno l’opportunità di autogoverno che la legge gli consegna relegando l’eventuale trasferimento della gestione dell’acqua a terzi, ma solo nel caso di una previsione estrema".
Condividi su Google Plus

Segui Daniele Martini

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook

0 commenti :

Posta un commento