Mattarella: "L'Ue è frenata da un ritorno nazionalistico"

"In questo periodo siamo in presenza di un altro differente diritto europeo: siamo tutti consapevoli che le normative dell'Unione Europea penetrano negli ordinamenti giuridici dei paesi membri, rendendo sempre più omogenei gli ordinamenti dell'Unione, e influenzando quelli dei paesi ai confini, si va verso un nuovo e diverso diritto comune europeo" ha dichiarato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo alla cerimonia di apertura delle giornate di studio sulla ricerca 'Giovani e Ricerca: il percorso dell'Alma Mater verso il futuro' "Oggi il diritto comune dell'Unione potrebbe essere messo in discussione da un ritorno nazionalistico, questo sarebbe un arretramento e contro questo arretramento la cultura potrebbe essere decisiva".
Condividi su Google Plus

Segui Daniele Martini

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook

0 commenti :

Posta un commento