Stea: "Situazione maltempo nella Murgia sottovalutata nonostante i miei ripetuti allarmi"

"Era un’emergenza la cui eccezionalità e possibile gravità era stata largamente annunciata, e che sin dalle prime ore ha mostrato nella Murgia i suoi effetti devastanti. E vivendola direttamente sul territorio insieme alle comunità interessate, mi sono speso sin nell’immediato in inutili tentativi di sensibilizzazione delle autorità istituzionalmente preposte, richiedendo in più occasioni l’intervento dell’esercito e di mezzi attrezzati per supportare i Comuni e la Protezione Civile locale e regionale, palesemente non in grado di garantire risposte e interventi efficaci per impedire il drammatico isolamento di interi paesi, l’abbandono in case rurali di interi nuclei familiari e attività, il ripristino della viabilità perlomeno per garantire l’accesso alle strutture ospedaliere di riferimento e la sicurezza e la salute dei cittadini" ha dichiarato il consigliere della Regione Puglia di Area Popolare, Gianni Stea "La sottovalutazione di quanto stava accadendo si è rivelata così più disastrosa del meteo, pure inclemente; così come la mancanza di coordinamento dei vari interventi, così come l’inefficacia del piano di prevenzione e intervento predisposto, male e tardivamente. E la preoccupazione è tutt’altro che scemata, alla luce delle nuove, pessime previsioni meteo e perdurando l’isolamento di comuni e famiglie: per questo continuo a sollecitare l’esecutivo regionale a richiedere l’intervento dell’esercito anche con elicotteri per scongiurare tragedie dopo giorni di gelo e disagio di ogni tipo, e di uomini e mezzi della Protezione civile nazionale e proveniente da altre regioni limitrofe e non, per supportare quanti sono attualmente impegnati in un’azione che non riesce a produrre i risultati sperati. Il primo obiettivo adesso è quello di scongiurare la perdita di vite umane, e non possiamo più permetterci ritardi, tentennamenti e improvvisazione". 
Condividi su Google Plus

Segui Daniele Martini

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook

0 commenti :

Posta un commento