Oria: domenica 5 febbraio 2017 la Giornata nazionale per la Vita. Numerosi eventi in programma

ORIA (BR). La Diocesi di Oria si prepara a celebrare per domenica 5 febbraio 2017 la 39esima Giornata nazionale per la Vita.
Le iniziative che si terranno in diocesi, previste per venerdì 3, sabato 4 e domenica 5 febbraio 2017, sono curate dall’Ufficio diocesano per la Pastorale della famiglia e dall’Ufficio diocesano per la Pastorale giovanile e sono incentrate sul tema "Al centro: la vita". La scelta di promuovere congiuntamente le iniziative nasce dalla volontà di sensibilizzare i giovani alla tutela del dono della vita, nei suoi aspetti di vita biologica, vita affettiva, vita sociale.
Venerdì 3 febbraio 2017, alle ore 19, nella chiesa parrocchiale di San Lorenzo martire in Francavilla Fontana, ci sarà la veglia con i giovani. Nel momento di incontro e preghiera sarà recitato il Rosario con la meditazione dei cinque misteri gaudiosi; per ciascun mistero saranno proposte altrettante testimonianze riguardanti particolari scelte di vita presentate dai diretti protagonisti. Come ricordato nel messaggio lanciato dai vescovi italiani per questa Giornata nazionale per la Vita, sarà importante per le famiglie e soprattutto per i giovani - secondo le parole di papa Francesco - trovare "il coraggio di sognare con Dio, il coraggio di costruire con Lui, il coraggio di giocarci con Lui questa storia, di costruire un mondo dove nessuno si senta solo, nessuno si senta superfluo o senza un posto".
Sabato 4 febbraio 2017, alle ore 19, nella chiesa di Sant’Antonio in Manduria, l’avvocato Giuseppe Barbaro (Forum delle Associazioni Familiari) relazionerà su “Le nuove povertà e il calo delle natalità”; contestualmente offriranno la propria testimonianza di vita in famiglia i coniugi Ottavio e Grazia Ramaglietta.
Domenica 5 febbraio 2017 tutte le parrocchie della Diocesi di Oria vivranno la Giornata per la Vita nelle attività e celebrazioni comunitarie.
Condividi su Google Plus

Segui Daniele Martini

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook

0 commenti :

Posta un commento