Sanremo 2017: Ermal Meta vince la gara delle cover. Questa sera la finale delle Nuove Proposte

All’Ariston arriva il giorno delle cover. Una gara nella gara che, da due anni è rivelatrice: nel 2015 se l’aggiudicò Nek con Se telefonando che poi arrivò secondo alle spalle del trio Il Volo; dodici mesi furono gli Stadio a vincere con La sera dei miracoli di Lucio Dalla e poi a fare manbassa in finale. L’inizio, però, è dedicato alla gara delle Nuove Proposte. A passare il turno sono il napoletano Maldestro con Canzone per Federica e l’ex Amici Lele con Ora mai che lasciano indietro Tommaso Pini con Cose che danno ansia, cui non sono serviti i sei ballerini sul palco, e l’ancora acerba Valeria Farinacci con Insieme. La “terza” ufficiale di «Carlo e Maria e di Maria e Carlo» (il copyright è di Maurizio Crozza), parte, con la signora acchiappascolti che indossa un abito gioiello e audaci scarpe rosse e che, poi, nel corso della serata passerà a un abito nero fatto di pizzi e trasparenze che, come ha spiegato, «indosso senza fiatare perché Riccardo Tisci è un genio e non posso contestare le sue scelte». Nella serata infinita nella quale si concentrano tre gare c’è spazio per il 60° compleanno del Piccolo Coro dell’Antoniano di Bologna e un mix di successi da Volevo un gatto nero alle Tagliatelle di nonna Pina, per la Orquestra reciclados de Cateura dell’Unicef che con i loro strumenti musicali fatti con oggetti recuperati nella discarica paraguayana sono riusciti a elevare il tenore di vita dei loro genitori. «Un’università americana ci ha chiesto il brevetto – ha raccontato il direttore della particolare orchestra Favio Chavez -. Ho risposto che non c’è brevetto, ci vogliono solo fantasia e anima che non sono in vendita». Tra gli ospiti ci sono Mika con l'appello arcobaleno contro le discriminazioni e l'omaggio a George Michael con una sua versione di “Jesus to a child”, Alessandro Gassmann e Marco Giallini per promozionare il loro nuovo film “Beata ignoranza”; Annabelle Belmondo e Anouchka Delon, rispettivamente nipote di Jean Paul Belmondo e figlia di Alain Delon che, però, non colmano l’assenza delle vallette; Luca e Paolo e la cantautrice americana Lp. Per “Tutti cantano Sanremo” arrivano Maria Pollacci, ostetrica 92enne che ha fatto nascere 7.642 bambini: il primo nel settembre 1945. E l’immancabile copertina di Maurizio Crozza, vestito da Papa, che paragona la Chiesa ai Subsonica «in cui ci sono dei contrasti» perché forse «Basta mette in ombra Samuel»; rinomina Conti e De Filippi «Bonnie e Clyde dell’Auditel che hanno rubato tutti gli ascolti, ma negli altri canali c’è il vuoto assoluto tanto da essere diventati navigabili». Nello spiegare la serata cover cita il «Governo Gentiloni cover del Governo Renzi che era cover di Berlusconi che credeva di essere cover di Rocco Siffredi». Poi c’è la «nostalgia che piace a Carlo che ha ci ha costruito su la carriera sennò starebbe a cantare il Pulcino Pio nelle feste per bambini, e pure a Maria che ha sposato Costanzo. Certo che poi bacia tutti». Infine spezza una lancia in favore dei nostri tempi e dei ragazzi d’oggi. Le cover c sono, ma scompaiono in mezzo: Chiara con Diamante; Ermal Meta con un’intensa Amara terra mia che strappa applausi; Lodovica Comello con Le mille bolle blu; Al Bano con Pregherò; Fiorella Mannoia con Sempre e per sempre; Alessio Bernabei con Un giorno credi; Paola Turci con Un’emozione da poco; Gigi D’Alessio con L’immensità; Francesco Gabbani con Susanna; Marco Masini con Signor Tenente strappa un’ovazione dalla sala dell’Ariston; Michele Zarrillo con Se tu non torni; Elodie con Quando finisce un amore; Samuel con Ho difeso il mio amore; Sergio Sylvestre con La pelle nera; Fabrizio Moro con la leva calcistica della classe ’69 e Michele Bravi con La stagione dell’amore. Eliminati i big Raige e Luzi, Nesli & Alice Paba.
Per quel che riguarda la serata di venerdì 10 febbraio 2017, si annuncia ricca di ospiti e di emozioni. Stasera sul palco dell'Ariston si riaccendono le sfide, con l'eliminazione di 4 big in gara. Ma è soprattutto il giorno della finale delle 'Nuove Proposte': un contest tutto al maschile che indicherà il vincitore dei giovani. Tornano a cantare i loro pezzi i 20 campioni che hanno passato il turno: anche i ripescati della terza serata Clementino, Giusy Ferreri, Ron e Bianca Atzei. Quattro di loro saranno eliminati, mentre gli altri 16 si sfideranno per il titolo nella finale di domani. 
Per quel che riguarda il menù degli ospiti musicali prevede il dj e producer tedesco Robin Schulz, reduce dal successo della sua ultima hit 'Shed a Light (feat. Cheat Codes)' con David Guetta. E per restare in tema dance music, ci sarà anche un omaggio ai grandi successi di Giorgio Moroder, presidente della giuria. La compagnia 'volante' Kitonb porterà sul palco grandi effetti scenici con strabilianti performance di danza aerea. La parentesi comica è affidata al consueto appuntamento con Maurizio Crozza. Ma l'attesa è anche per le trasformazioni di Virginia Raffaele, che torna all'Ariston dopo l'exploit dello scorso anno. Per la rubrica 'Tutti cantano Sanremo' Carlo Conti e Maria De Filippi accoglieranno Gaetano Moscato, il nonno che nell'attentato di Nizza ha perso una gamba, salvando così i due nipoti, uno dei quali sarà con lui all'Ariston.
Non mancherà la parentesi glamour con la moglie di Eros Ramazzotti, Marica Pellegrnelli.: la modella 28enne porterà all'Ariston un tocco di fascino e pepe.
Condividi su Google Plus

Segui Daniele Martini

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook

0 commenti :

Posta un commento