Sanremo 2017: Robbie Williams bacia Maria De Filippi nella seconda serata. Questa sera il Sanremo Cover 2017

All'Ariston la seconda serata del Festival di Sanremo "delle larghe intese" si apre dall'alto del 50,4% di ascolti dell'esordio. Un dato che migliora il 49,5% della scorsa edizione e rassicura sponsor e dirigenti. 
A partire, nel PreFestival sono i primi quattro concorrenti delle Nuove Proposte. L'eliminazione tocca a Marianne Mirage della scuderia Sugar e a Braschi che, ieri, aveva scatenato le ire di Salvini per la sua canzone pro-immigrati. Vanno avanti Francesco Guasti con Universo e Leonardo Lamacchia con Cio' che resta. Il Festival, propriamente detto, si apre con l'illusionista giapponese Hiroki Hara e poi con l'ingresso di Maria De Filippi, in nero Givenchy by Riccardo Tisci, dalla platea con il suo cesto di gadget con Carlo in versione abbronzata fatto portachiavi distribuiti al pubblico. A far entrare in clima gara e' Bianca Atzei, di bianco e nero vestita, con Ora esisti solo tu, seguita da Marco Masini con Spostato di un secondo. Poi arriva il primo dei diversi interventi del capitano della Roma Francesco Totti, mattatore e comico (in)volontario della serata. Presentando Nesli e Alice Paba - Do retta a te, la loro canzone - di The Voice, talent vinto dalla Paba, pensa l'abbia condotto Ilary ("Glielo chiedero' a casa"), passando qualche cantante dopo a Michele Bravi, che canta Il diario degli errori, trasforma il paroliere Cheope in "Sciope'". Tra le due esibizioni a salire sul palco tocca a Sergio Sylvestre, l'ultimo vincitore di Amici ("Quale?" chiede Conti; "Quel talent sconosciuto", risponde Conti), e per "Tutti cantano Sanremo" il catanese impiegato modello Salvatore Nicotra. "Vorrei parlare con il cuore e con la mente ai dipendenti comunali di farla finita con le furberie perche' sono privilegiati rispetto ai milioni di giovani precari", il suo appello dall'alto dei suoi 40 anni di lavoro senza mai un giorno d'assenza. Il suo breve intervento strappa gli applausi dell'Ariston e qualche sorriso sul saluto amichevole: "Ciao Maria, ci sentiamo".
Gigi D'Alessio con La prima stella precede l'intervento di Maurizio Crozza che, prima, si premura di sottolineare che e' in diretta, poi parte con gli ascolti. "Vi avevo detto che l'inciucio avrebbe funzionato. Per governare il Paese non avreste bisogno nemmeno del premio di maggioranza. Non vi ha chiamato Mattarella per farvi l'incarico? Rimedio io: vi do l'incarico", attacca. "Sui ministri scegliete voi", continua elencando qualche cantante. "Tanto chiunque farebbe meglio di Padoan, anche Clementino. Suggerisco solo come ministro degli esteri Al Bano al posto di Alfano. Cambia una consonante ma migliore sicuramente la conoscenza dell'inglese". Poi l'invito alla procreazione, "Trombate con le canzoni di Sanremo in sottofondo", e l'appello allo Stato "maschio" in favore delle donne: "In Italia assumere una donna in gravidanza come se Trump limonasse con un messicano". Tra Paola Turci con "Fatti bella per te" e Francesco Gabbani con "Occidentali's Karma" arriva Robbie Williams che, dopo aver lanciato la data italiana al Bentegodi del 14 luglio e il suo passaggio a Collisioni, stampa un bacio di commiato sulla bocca di Maria De Filippi. La superospite Giorgia ricorda i suoi tre pezzi sanremesi e ringrazia Pippo Baudo ("M'ha inventata lui"), poi Michele Zarrillo con "Mani nelle mani", Chiara con "Nessun posto e' casa mia" e Raige e Giulia Luzi con "Togliamoci la voglia". A Keanu Reeves tocca l'intervista fatta da Maria De Filippi, un improbabile ricordo di "Va bene, va bene" di Vasco Rossi, canzone della sorella dell'attore e del fidanzato italiano di un tempo. Gli altri ospiti in attesa del televoto sono il trio Brignano-Insinna-Cirilli, Sveva Alviti che presenta Dalida in onda il 15 febbraio su Rai1, gli scozzesi Biffy Clyro e il collegamento con Rocco Tanica.
Per quel che riguarda la terza serata di giovedì 9 febbraio 2017, si sa che ad aprire sarà il coro dell'Antoniano con un medley di successi dello 'Zecchino d'oro'. Fra i più attesi il superospite Mika. Ma ci saranno anche l'Orquesta de Instrumentos Reciclados dal Paraguay e le modelle, 'figlie di', Anouchka Delon e Annabelle Belmondo. Per 'Tutti cantano Sanremo' ci sarà Maria Pollacci, l'ostetrica 92enne che ha fatto nascere 7.642 bambini. Per la parte comica, oltre al consueto appuntamento con Maurizio Crozza, spazio a Luca e Paolo. Aessandro Gassmann e Marco Giallini presenteranno il film 'Beata Ignoranza'. 
Per quanto riguarda la gara, i 16 campioni si esibiranno nelle cover, mentre si saprà chi, fra i 6 cantanti 'big' a rischio eliminazione, dovrà abbandonare definitivamente Sanremo. Tra Ron, Raige e Giulia Luzi, Bianca Atzei, Clementino, Giusy Ferreri, Nesli e Alice Paba solo in quattro saranno ripescati. Passando ai giovani, secondo giro di scontri diretti fra le altre 4 Nuove Proposte. 
I sedici big già promossi nelle serate precedenti si cimenteranno quindi nelle cover di canzoni famose che hanno fatto la storia della musica italiana. Ecco, di seguito, i brani scelti dai campioni. A fine serata, solo uno sarà premiato. 
- Al Bano 'Pregherò'
- Alessio Bernabei 'Un giorno credi'
- Chiara 'Diamante'
- Elodie 'Quando finisce un amore'
- Ermal Meta 'Amara terra mia'
- Fabrizio Moro, 'La leva calcistica della classe '68'
- Fiorella Mannoia 'Sempre e per sempre'
- Francesco Gabbani 'Susanna' 
- Gigi D'Alessio 'L'immensità'
- Lodovica Comello 'Le mille bolle blu'
- Marco Masini 'Signor tenente'
- Michele Bravi 'La stagione dell'amore'
- Michele Zarrillo 'Se tu non torni'
- Paola Turci 'Un'emozione da poco'
- Samuel 'Ho difeso il mio amore'
- Sergio Sylvestre 'Vorrei la pelle nera'.
Condividi su Google Plus

Segui Daniele Martini

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook

0 commenti :

Posta un commento