Cattive abitudini: 8 italiani su 10 usano dispositivi elettronici sugli aerei

ITALIANI IN VOLO? ZERO IN CONDOTTA:
8 ITALIANI SU 10 IGNORANO IL DIVIETO
DI USARE DISPOSITIVI ELETTRONICI
A BORDO DEGLI AEROMOBILI NELLE
FASI DI DECOLLO E DI ATTERRAGGIO. 


Un sondaggio di SpeedVacanze.it,  il tour operator che
ha inventato l'esclusiva formula dei viaggi per single,
 svela le cattive abitudini degli italiani.

Zero in condotta per gli italiani in volo. Secondo SpeedVacanze.it, il tour operator che ha inventato l'esclusiva formula dei viaggi per single, oltre il 78% degli italiani usa Internet in aereo anche nelle fasi di decollo e atterraggio, quando è assolutamente vietato farlo.

Ad offrire il «board wi-fi» durante i voli è un numero sempre maggiore di compagnie aeree, ma naturalmente è sempre vietato navigare nelle fasi di decollo e di atterraggio. Un divieto che dopo i recenti fatti di cronaca diventa ancora più sentito per motivi di sicurezza, ma che non tutti rispettano. I più indisciplinati? Proprio gli italiani.

Su un campione di 2 mila intervistati di entrambi i sessi, SpeedVacanze.it ha potuto appurare anche i motivi che spingono a queste continue violazioni alle norme di sicurezza: il 38% sostiene di essere troppo preso dalle chat su WhatsApp, il 32% di non potere fare a meno di Facebook ed il 20% di voler condividere le foto su Instagram.

Ma indipendentemente dal canale «social» utilizzato, la maggior parte degli intervistati (82%) sostiene di sentire un irresistibile impulso a condividere con immagini e parole proprio i momenti legati al decollo e all'atterraggio, fotografando ciò che si vede fuori dal finestrino e all'interno dell'aereomobile, nonché scattando «selfie» e «taggandosi» durante il decollo.

«Ma, oltre all'uso di Internet quando è proibito, secondo il nostro sondaggio gli italiani si dimostrano indisciplinati anche in molti altri comportamenti legati al viaggio in aereo» racconta Roberto Sberna, direttore generale di SpeedVacanze.it.

«Molti -prosegue Roberto Sbernausano ad esempio il telefonino proprio alcuni istanti prima del decollo, senza rendersi conto che l'aereo sta decollando e dei grandi problemi di sicurezza che possono causare con il loro comportamento».

Tra le altre regole ignorate anche il corretto posizionamento del bagaglio a mano a cui il 32% non presta affatto attenzione fino a quando l'assistente di volo non ripete l'invito «ad personam» chiedendo nuovamente di collocarlo nel vano superiore o sotto il sedile, oppure il fatto di mantenere la cintura di sicurezza allacciata quando indicato dall'apposito segnale: a trasgredire in questo caso è il 28%.

«Ma ad andare ancora peggio è l'invito a rimanere seduti: quando l'aereo è atterrato il 98% si slaccia le cinture e si alza prima che sia consentito farlo» aggiunge Giuseppe Gambardella, fondatore di SpeedVacanze.it e di SpeedDate.it, portale quest'ultimo che offre ai single il modo più veloce e divertente per incontrare gente nuova.

E che dire infine dell'invito da parte degli assistenti di volo a prestare attenzione alle istruzioni di sicurezza? Quanti effettivamente sono attenti a queste spiegazioni? Secondo il sondaggio di SpeedVacanze.it il 100% degli intervistati sostiene di essere distratto o comunque di non prestarvi molta attenzione.
Condividi su Google Plus

Segui La Voce Grossa

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook

0 commenti :

Posta un commento