Il mondo degli incontri cesserà di essere online

DAL WEB ALLA VITA REALE:
IL MONDO DEGLI INCONTRI
NON É PIÚ IN RETE.


Il nuovo Cupido non è più digitale e non usa un algoritmo,
ma una selezione fatta ad hoc da esperti match-maker che
si occupano di aiutare le persone a trovare il vero amore:
sono gli specialisti di SpeedDate.it, il portale che offre ai single
il modo più veloce e divertente per incontrare nella vita reale
nuovi potenziali partner, e di SpeedVacanze.it, il tour operator
che ha inventato l'esclusiva formula dei viaggi per single.

È finita l'era del Cupido 2.0: il settore degli incontri per single torna nel mondo reale e diventa più efficiente che mai. Il nuovo Cupido in carne ed ossa tende a non sbagliare mai un abbinamento, avvalendosi degli strumenti della comunicazione analogica per formare così coppie perfettamente compatibili tra loro. Questo è il nuovo approccio proposto da SpeedDate.it, il portale che offre ai single il modo più veloce e divertente per incontrare nella vita reale nuovi potenziali partner, e da SpeedVacanze.it, il tour operator che ha inventato l'esclusiva formula dei viaggi per single.

Un approccio che tiene conto degli aspetti più profondi e innovativi della mente umana. Gli esperti di SpeedDate.it e di SpeedVacanze.it si avvalgono infatti di «chiavi di accesso» simboliche che permettono di identificare la tipologia comportamentale dell'individuo attraverso le forme geometriche che rappresentano l'emotività ed archetipi che consentono di valutare il tipo di relazione che ciascuno veramente desidera.

«Gli algoritmi utilizzati dalle società di dating online si dimostrano invece inadeguati per capire quando due persone stanno davvero bene insieme e ne è una prova il fatto che la maggior parte delle coppie così formate non durano nel tempo» commenta Roberto Sberna, direttore generale di SpeedDate.it e di SpeedVacanze.it.

Dopo decenni di esperienza nell'ambito degli eventi per single e dopo aver partecipato insieme ad altri soci alla nascita di SpeedDate.it, il portale che per primo ha portato lo speed date in Italia, Roberto Sberna si è imbarcato in questa nuova avventura che vede anche SpeedVacanze.it al centro di questo approccio innovativo al dating tradizionale.

D'altra parte il segnale è forte: dopo la crescita esponenziale dei servizi di dating online, oggi vi è una forte richiesta di servizi più tangibili. «La gente sul web non è affatto contenta: paga quote considerevoli ed è spesso costretta ad acquistare servizi extra per vedere risultati che poi sono scarsi, soprattutto per chi cerca una relazione seria» spiega Giuseppe Gambardella, fondatore di SpeedDate.it e di SpeedVacanze.it.

«Sui siti online per arrivare a 20 incontri ci si impiega almeno un anno e spesso non si incontra neanche una persona giusta» aggiungono gli analisti di SpeedDate.it, dove gli incontri sono fin dall'inizio nella vita reale e solo tra persone veramente compatibili tra loro.

L'aspetto altamente innovativo dei servizi proposti da SpeedDate.it e da SpeedVacanze.it punta infatti sui risultati. Dietro le quinte vi sono match-maker che si occupano di abbinare i profili sfruttando elementi di comunicazione non verbale che non consentono quindi di "indossare una maschera" come spesso accade non solo online ma anche nelle agenzie matrimoniali di stampo tradizionale.

Anche sulle app le descrizioni delle persone che sembrano interessanti finiscono poi per deludere al momento in cui si passa all'incontro nella vita reale, rivelandosi troppo diverse da quelle con cui si aveva chattato. Certo entro certi limiti è normale che per fare colpo su un potenziale partner a volte si esageri, ma con SpeedDate.it e da SpeedVacanze.it "mentire" è impossibile.

«La persona giusta è una sola e in amore non bisogna mai accontentarsi. L'impegno di SpeedDate.it e di SpeedVacanze.it è quello di farvi trovare gruppi omogenei così da poter arrivare a conoscere il partner speciale che avete sempre sognato» conclude Roberto Sberna.
Condividi su Google Plus

Segui La Voce Grossa

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook

0 commenti :

Posta un commento