Sanità. Turco: "Attivare al Giannuzzi di Manduria un’agenda aggiuntiva per screening per il tumore del colon-retto"

MANDURIA (TA). "Aprire un’agenda dedicata e aggiuntiva per gli esami di colonscopia e gastroscopia al fine di rendere più efficace e la prevenzione dei tumori".
È la richiesta presentata dal consigliere tarantino de La Puglia con Emiliano, Giuseppe Turco, per l’ospedale Giannuzzi di Manduria, nosocomio che garantisce assistenza al bacino d'utenza del quadrante orientale della provincia di Taranto.
"Ho chiesto al primario del reparto di Chirurgia, Lorenzo Fracasso di attivare una seduta di endoscopia digestiva aggiuntiva istituzionalizzata per lo screening del tumore del colon-retto, coinvolgendo i medici di famiglia soprattutto in quei nuclei familiari nei quali l’incidenza del carcinoma è elevata per la presenza di parenti e congiunti affetti da questa patologia".
"Non a caso" aggiunge Turco "l’ultimo rapporto del Registro Tumori di Taranto, illustrati dalla Asl a dicembre scorso, ci dice che nella lista dei tumori più frequenti nella comunità ionica c’è proprio quello al colon-retto, con un’incidenza dell’11,6 per cento tra gli uomini e del 12 per cento tra le donne. Bene, questi dati devono metterci in guardia e far sì che la prevenzione possa essere effettuata non solo con le classiche prenotazioni di esami specialistici, ma anche con agende dedicate, magari da calendarizzare nel fine settimana".
"Sono convinto" conclude Turco "che il direttore Fracasso e la sua équipe si attiveranno per far fronte a questa richiesta che può davvero salvare molte vite. Solo con una corretta prevenzione possiamo davvero vincere questa battaglia contro i tumori e dare più speranza a una comunità che da anni chiede solo il diritto alla salute".
Condividi su Google Plus

Segui Daniele Martini

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook