Ostuni. Confesercenti: "Criminalità in centro. Solidarietà all'esercente colpito, ma sale la preoccupazione tra i commercianti"

OSTUNI (BR). "Molto grave quanto accaduto alla gioielleria Zurlo in pieno centro di viale Pola ed in pieno giorno. Preoccupa molto la sfacciataggine dei malfattori" si legge in una nota stampa della Confesercenti "Preoccupa perché quest'ultimo episodio criminale fa seguito, all'aggressione avvenuta venerdì 12 gennaio 2018 ai danni di una parrucchiera che dopo aver chiuso il  suo salone venne scippata da un malvivente, che probabilmente la  seguiva già da qualche giorno, facendola cadere rovinosamente sull'asfalto procurandole una frattura dell'omero sinistro. Episodio criminale al quale dopo qualche giorno, venerdì 19 gennaio 2018, seguì la rapina ai danni della Farmacia Aurora, sempre su Viale Pola e guarda caso proprio di fronte alla Gioielleria Zurlo vittima della spaccata odierna. Episodi allarmanti che da un lato abbassano notevolmente la soglia di percezione della sicurezza e dall’altro fanno lievitare in modo considerevole la preoccupazione tra i commercianti.  É con rammarico che ci accingiamo a commentare questo nuovo increscioso fatto. L’ennesimo purtroppo, dal quale emerge ancora una volta come il commercio rappresenti ad oggi il settore più esposto ad episodi la cui recrudescenza va via via aumentando. Riconosciamo lo sforzo profuso, in tema di prevenzione, da parte delle forze dell’ordine alle quali non possiamo che manifestare il nostro sostegno. Ma ribadiamo che fatti del genere oltre allo scalpore destano parecchia inquietudine. La sicurezza di cittadini ed imprese è da tutelare e garantire. Alla famiglia Zurlo, titolare della storica gioielleria la solidarietà della Confesercenti Ostuni e dei propri associati". 
Condividi su Google Plus

Segui Daniele Martini

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook

0 commenti :

Posta un commento