Ostuni: assegnati 120mila euro per supportare l’attività del Nido d’Infanzia comunale di Largo Bianchieri

OSTUNI (BR). Grazie al Piano di azione nazionale pluriennale per la promozione del sistema integrato di educazione e di istruzione (DM 1012/2017), istituito dal Consiglio dei Ministri a dicembre dello scorso anno e rivolto ai minori da 0 a 6 anni, il Nido d’Infanzia di competenza comunale, sito in Largo Bianchieri, può contare per il prossimo anno scolastico su un finanziamento regionale di 120mila euro (DGR n. 1905 del 17/11/2017). 
Notificato presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Ostuni lo scorso 10 luglio, l’atto sottoscritto dalla dirigente del Dipartimento sviluppo economico, innovazione, istruzione, formazione e lavoro della Regione Puglia, comunica che l’intero fondo, che ammonta complessivamente a 209 milioni di euro, è mirato a sostenere le spese di amministrazione e dei servizi educativi rivolti alla prima infanzia. Il fondo in particolare serve a supportare la gestione dei nidi comunali e delle sezioni primavera presso le Scuole dell’Infanzia pubbliche, sia comunali che statali, al fine di assicurare l’opportuna continuità nell’erogazione dei servizi. 
Come suggerito dall’amministrazione comunale, candidatasi al bando per l’assegnazione del finanziamento a dicembre scorso, gli interventi che verranno operati presso l’Istituto scolastico per l’infanzia di Largo Bianchieri con i 120 mila euro assegnati, riguardano innanzitutto la gestione del nido. Le azioni da intraprendere in prima battuta sono: l’abbattimento tariffario delle quote a carico dell’utenza, la pianificazione di alcuni piccoli interventi di manutenzione della struttura, l’acquisto di arredi e suppellettili per la gestione del servizio, la possibilità di prolungare l’orario di lavoro del personale dipendente e dunque dell’orario di servizio per gli utenti. Portati a compimento questi provvedimenti, l’assessorato alle Politiche Sociali, diretto dall’avv. Antonella Palmisano, di concerto con la delega alla Pubblica Istruzione, ha disposto che la parte residuale del finanziamento venga impiegata per l’attivazione di interventi e iniziative rivolte alle sezioni primavera. 
Si dichiara ampiamente soddisfatta l’assessore Antonella Palmisano "per aver conseguito un risultato economico così importante, che possa servire a migliorare il già eccellente servizio offerto dal nido comunale, fiore all’occhiello del nostro territorio. Prova ne sono le numerosissime domande d’iscrizione per l’anno scolastico 2018/2019. Con questi finanziamenti si potrà intervenire in maniera concreta, sia per prolungare l’orario del nido e quindi supportare tutti i genitori che hanno poca flessibilità, sia per dotare la struttura di lettini nuovi, giochi e interventi migliorativi sotto tutti i punti di vista. Stiamo già lavorando per ricevere ulteriori finanziamenti per l’anno successivo, poiché l’obiettivo strategico resta quello di sviluppare realtà di eccellenza sul territorio".
Condividi su Google Plus

Segui Daniele Martini

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook