Latest News

giovedì 5 settembre 2019

Agata Reale(intervista):«La Celentano? Quando mi fermano per strada molti mi dicono pure perché non fate l'Isola dei famosi o il Grande Fratello insieme»








NICOLA RICCHITELLI – In un certo senso, la guerra della maestra Alessandra Celentano verso tutto ciò non fosse conforme alla sua idea di danza iniziò in quella edizione lì, nell'ormai lontana 2006/2007, la sesta per la precisione, quella vinta da Federico Angelucci al fotofinish con Agata Reale, quando ancora gli allievi della scuola erano tali e meno vip rispetto alle edizioni attuali. Era l’edizione che vantava professori del calibro di Fioretta Mari e Steve La Chance, fu l’edizione dove un inedito Yuri Chechi insegnava ginnastica artistica agli allievi della scuola.

Al netto delle dinamiche che caratterizzarono quell’edizione lì, alzi la mano chi oggi – con dovuto rispetto verso gli artisti menzionati – ricorda qualche esibizione di Angelucci o la devastante vocalità di Karima, o che so le giravolte di Cristo… ma scommettiamo che se siete grandi fan della scuola più famosa di Italia, può darsi pure che non conosciate di quale parte del corpo stiamo parlando, ma di sicuro ricorderete il famoso “collo del piede”?

Ospite quest’oggi della nostra rubrica “La Voce Grossa di…”, Agata Reale, ballerina - e oggi conduttrice – della sesta edizione di “Amici”.

Agata, permettimi di darti il consueto benvenuto sulle pagine del nostro giornale e permettimi quindi di ripartire da quel ormai lontano 2007, l’anno di Amici per la precisione.

Cosa ti porti dentro di quell'esperienza lì?
R:«Mi porto tutto quello che sono oggi, una persona diversa una donna forte, cosa che non avevo capito di essere prima di Amici o meglio non ero. Mi porto nel cuore tante persone in primis Maria, che per me è stata preziosa e il mio punto di riferimento, Luca che ha fatto uscire in me il carattere che non avevo e poi tutti, Vittorio, Michele, Stefano, Betty sempre dolce e sorridente e tutto lo staff. Alcuni insegnanti, Pino, Luca, Fabrizio, Steve, Maura, Garrison, Fioretta e poi i miei partner’s: Jose', Leon, Fabrizio e Gianni...Una seconda famiglia. Mi porto dentro uno dei ricordi più belli di tutta la mia vita».

E del tuo rapporto con la maestra Celentano?
R:«Posso passare alla prossima domanda??? Beh non posso sicuramente avere bei ricordi, anche perché più volte anche negli anni - so che lei si sente convinta di non aver sbagliato nei miei confronti – ha detto più volte che aveva ragione... visto che io da un po' non danzo più!!! Ma la signora non sa che io non danzo per mia scelta o meglio per una scelta forzata... dopo “Amici” non ho mai più fatto io volutamente un casting!!! E non perché non valevo come diceva lei! Non sopporto i suoi modi arroganti... parla senza sapere, si crede il "Dio" della danza... ma figurati... poi la trovo spesso incoerente... “rompe” tanto ad “Amici” poi la vedo agli stage o ai saggi, dove va bene tutto, tutti stupendi, tutti bravi, anche se poi non è esattamente così!!! Incoerenza totale... questo è per me...».

Ti è capito in questi anni di rivalutare in qualche modo certi tuoi litigi e certe sue critiche verso di te?
R:«Ma sai negli anni cresci e pensi, beh fosse stata adesso la mia disavventura con lei, forse avrei fatto peggio... non capisco molti suoi comportamenti. Non li accetto».

Nonostante i tanti anni trascorsi riusciresti a scambiare due chiacchiere con lei?
R:«Beh forse sarebbe meglio non incontrarla... quando mi fermano per strada spesso mi fanno questa domanda e molti mi dicono pure perché non fate l'isola dei famosi o il grande fratello insieme... beh credo che non sarebbe un bell'incontro. abbiamo due caratteri molto forti e sicuramente nessuna delle due le manda a dire... è vero sono cresciuta e fuori da Amici non avremmo più ruolo insegnante-allieva... quindi si salvi chi può…».

C’è qualcosa che è cambiato nell’arco di questi anni all’interno del programma rispetto al 2007?
Sono cambiate molte cose, il format... i premi...prima dovevi essere un po' completo era bello cimentarsi in tante discipline... oggi credo i ragazzi sopratutto i cantanti hanno molte più possibilità le case discografiche investono su loro i ballerini vengono scelti tra i professionisti quindi credo ci siano più possibilità di far ciò che si vuole».

Che consiglio ti senti di dare a chiunque trovi dinanzi a sé la maestra Celentano di turno?
R:«Beh in primis di non farsi abbattere e non mollare, ma cercare di dare sempre di più ma per loro stessi. Purtroppo non possiamo piacere a tutti... e quei tutti spesso non sono intoccabili...».

Qual è oggi il tuo rapporto con il ballo?  
R:«Il mio rapporto col ballo sarà sempre bello... io sono cresciuta a lacrime per la danza e danza ho lasciato la mia terra per la mia formazione a 15 anni per trasferirmi giovanissima e da sola in una delle migliori scuole di danza... ho vissuto la mia adolescenza senza conoscere divertimenti, uscite, discoteche ecc... per me c'era solo la danza, 18 ore al giorno. Inutile dire che non mi manca, ma oggi ho imparato ad accettare per il mio bene...».

Soprattutto chi è oggi Agata Reale?
R:«Oggi Agata è una donna forte che lotta ogni giorno per la meritocrazia che purtroppo in Italia non esiste... o poco. Sono una conduttrice che riceve ad ogni evento o programma che conduco grandi soddisfazioni. Da 6 anni ho deciso di intraprendere un percorso da vocal coach e devo dire sto ottenendo tanti grandi risultati... pensa che oltre alla vittoria di una mia allieva a “Sanremo Young”, ragazzi a “The Voice”,  “X factor”, “Ti lascio una canzone” e “Io Canto” sono stata contattata qualche mese da “America got talent”, perché volevano che una mia allieva partecipasse al loro programma naturalmente con grande soddisfazione... perché con tanti sacrifici e leggendo spesso brutti commenti da male lingue che non sanno minimamente perché ho dovuto smettere di ballare, ho dovuto in questi ultimi anni ricostruire tutto il mio percorso artistico e oggi sono felice per me e per i tanti talenti che seguo...
Sono oggi anche una moglie e una mamma ma non amo mai parlare della mia vita privata sono gelosa…».

La tua carriera artistica ha preso un’altra strada nell’arco di questi anni, ma c’è qualcosa che ti manca del ballo?
R:«Oggi no... non mi manca nulla».

In futuro? Cosa vuole fare da grande Agata Reale?
R:«Beh da grande... ormai lo sono. In futuro c'è un programma televisivo, proprio il 17 luglio partirò per le registrazioni della seconda edizione di The Coach. Da ottobre inizierò le riprese di un film - il mio terzo film  - anche se non mi reputo un'attrice, e poi da qualche mese sto producendo un allievo insieme a mio marito ad “Amici in Scena” e “St Record”. Vorrei aprire un etichetta discografica per aiutare più talenti possibili...da grande vorrei poter continuare a fare tutto quello che sto facendo adesso... fare la conduttrice, condurre, condurre e ancora condurre... e soprattutto essere una buona mamma!».


Contatti

Per collaborazioni e comunicati stampa si prega di contattarci all’indirizzo e-mail:

Nicola Ricchitelli (Responsabile Commerciale e Direttore Responsabile).

Chi siamo

La Voce Grossa è un quotidiano online e cartaceo avente sede a Barletta registrato presso il Tribunale di Trani - N.05/2013 del 22 aprile 2013 - La Voce Grossa © Tutti i diritti sono riservati.

Siti amici