La Voce Grossa di…Klaudia Pepa(intervista):«Amici? Mi piacerebbe tornarci come insegnate…»

Nicola Ricchitelli – Fu tra i quattro finalisti della quattordicesima edizione di Amici, era il 2015, l’edizione dei The Kolors – che trionfarono quell'anno – e di Briga, l’edizione delle squadre capitanate da Emma – per i bianchi – ed Elisa – per i blu – ma fu soprattutto l’edizione dei grandi nomi a vestire chi le vesti del giurato d’eccezione per una sera – su tutti Ricky Martin, ma anche Paolo Bonolis, Biagio Antonacci e Fiorella Mannoia -  e chi le vesti dell’ospite d’eccezione – Gianna Nannini, Modà, Gianni Morandi, Fedez e tanti ancora – insomma fu forse una delle più belle edizioni degli ultimi anni.     

Protagonista della chiacchierata odierna è la ballerina albanese Klaudia Pepa, una chiacchierata che dalla scuola di Amici ai progetti attuali e futuri non ha mancato di ricordare proprio quei giorni lì e dei momenti indimenticabili di quell’avventura: «I momenti che maggiormente ricordo? Il momento di “sei dentro...”. Poi è stato magico per me quando tutti i professori mi hanno dato la maglia del serale, anche perché ero l’unica con unanimità dalla parte dei maestri. Un altro momento bello è stato quando ho ballato con Emma Marrone, Massimo Ranieri e Ricky Martin. Sembrava un Mtv, tutto il serale è stato un Mtv. Scenografie bellissime, coreografie magnifiche».

Si balla quest’oggi ragazzi, si balla e si parla di ballo, e lo facciamo con una delle protagonista della quattordicesima edizione di Amici, accogliamo quest’oggi sulle nostre pagine la ballerina Klaudia Pepa…

Klaudia, che posto ha trovato il ballo in questa calda estate 2019 che pian piano sta volgendo al termine?
R:« In realtà sto riposando, ne necessitano anche i muscoli do un po’ di riposo. Comunque la danza è sempre presente, dovunque sono vedo video ,mi aggiorno, studio. Fa parte di me ormai, in un modo o in un altro! Presto si ricomincia».

Questo 2019 è stato l’anno in cui hai avviato il progetto della collana di video legati alle iniziali del tuo nome, come e come si evolverà in futuro questo progetto?
R:« Questa idea è nata come un progetto importante per una ballerina, musiche inedite, collaborazioni con coreografi diversi e realizzazione video ,insomma come i cantanti... insieme alla mia produttrice Agata Imbrogiano siamo riusciti a realizzare i primi quattro video. Li trovate nel mio canale KlaudiaPepaVeVo - https://www.youtube.com/user/KlaudiaPepaVEVO ».



In Italia ti abbiamo conosciuto grazie alla tua partecipazione alla scuola di Amici, hai mai pensato di ritornarci con ben altre vesti?
R:« Certo, come no? Magari come insegnante dentro il programma. Poi con lo staff mi trovo benissimo e sarebbe un incrocio tra il lavoro che amo con la serenità e l’affetto dello staff».

Klaudia, quale il tuo punto di vista sul modo di intendere la danza da parte della maestra Celentano?
R:« Ognuno ha il suo punto di vista ma tutti ci troviamo nel “talento”. La maestra Celentano è una maestra  vera ,le sue parole sono un insegnamento anche per me».

E per te? Cosa significa per te danzare?
R:« Danzare, emozionare, raccontare, trasmettere, esserci. Mi esprimo con la danza, lì vedete me, lì vedete la mia anima».

Che ricordi conservi della prima volta che hai indossato le scarpette da danza?
R:« Una sensazione bellissima, un emozione che ricordo tutt’ oggi . È come se fossero magiche, dopo che le ho indossate non ho smesso più di ballare».

Momenti in cui hai pensato di mollare?
R:« C’è stato un momento simile... Un insegnante di danza mi aveva messo tanto  in evidenza dei difetti e mi ha riferito che non diventavo mai una ballerina. È stato un momento difficile ma l’ho superato nell’arco di due settimane, capendo l’amore per la danza e non ho mollato».

Quanto è lunga la strada che porta al professionismo?
R:« Infinito...non si smette mai di imparare, di studiare».

Quando hai iniziato a capire che questo era tutto ciò che volevi?
R:« Da piccola...sono stata io a voler iniziare fare danza, ho superato momenti difficili, ho sacrificato la mia infanzia per dedicarsi tutto il tempo alla danza. Questo perché era e lo è quello che voglio».

In futuro potrebbe esserci la possibilità di vederti impegnata in altri progetti al di fuori della danza?
R:« Si prossimamente sarò in un programma televisivo...». 

Condividi su Google Plus

Segui Nicola Ricchitelli

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook