Nicola Losapio sul set di “Figli”,con Paola Cortellesi e Valerio Mastrandrea

Dopo aver preso parte alle riprese pugliesi di “La vita davanti a sé” con    Sofia Loren e ai prossimi film di ZaloneVerdone Aldo, Giovanni e GiacomoNicola Losapio partecipa al set romano del nuovo film di Giuseppe Bonito, intitolato “Figli”, con Paola Cortellesi e Valerio Mastrandrea.
Il film, scritto dal compianto Mattia Torre (“Boris”“Ogni Maledetto Natale”), è un omaggio postumo al suo autore, che avrebbe dovuto anche dirigerlo prima della sua tragica scomparsa a causa di un male incurabile. Giuseppe Bonito, quindi, ha preso le redini della pellicola, tratta da un monologo scritto da Torre e recitato dallo stesso Mastrandrea.
Il film narra la storia di Nicola e Sara, una copia innamorata e sposata da tempo con una figlia di sei anni. La loro vita tranquilla verrà scombussolata dall’arrivo del secondo figlio.
La pellicola, distribuita da Vision Distribution e prodotta da Wildside, vede fra gli altri interpreti altri grandi nomi del cinema italiano contemporaneo, come Valerio ApreaPaolo CalabresiMassimo de LorenzoCarlo de RuggeriStefano FresiGianfelice Imparato e Andrea Sartoretti.   
«Le esperienze su set di importanza nazionale sono sempre un motivo di crescita personale e professionale.» dice con orgoglio Losapio. «Quest’anno posso dire di aver lavorato in alcuni dei film più importanti della stagione cinematografica appena cominciata. Ma “Figli” è stata forse l’esperienza più commovente. Sul set si respirava un atmosfera di complicità, di divertimento, ma soprattutto di rispetto. Un rispetto dovuto a Mattia Torre che, nella sua purtroppo breve carriera, ci ha saputo regalare delle vere perle cinematografiche e televisive. Paola Cortellesi è un’attrice straordinaria, dotata di una comicità e di una umanità spettacolare. Mastrandrea, Stefano Fresi, Paolo Calabresi, sono i nuovi nomi della comicità italiana, che crescono anche loro di film in film. Ho partecipato davvero a tante produzioni nazionali, ma questa era di sicuro quella dall’atmosfera più particolare.»
Condividi su Google Plus

Segui Nicola Ricchitelli

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook