Header Ads

VOODOO KID - "LOLITA" È IL NUOVO SINGOLO DISPONIBILE DA OGGI IN STREAMING


“Lolita” 
è il nuovo singolo di Voodoo Kid fuori oggi per Carosello Records. Il brano chiude il cerchio inaugurato con “amor, requiem”, il primo album di Voodoo kid pubblicato a novembre e annoverato tra i migliori esordi dell’anno 2020.

“Lolita”, scritta e prodotta da Voodoo Kid e Renzo Stone, si pone perfettamente in linea con il racconto del disco “amor, requiem”, che in ogni traccia descrive le fasi di una relazione d’amore.

Il brano parla di fantasie: desideri rivolti non alla nostra persona, ma ad un’altra che inevitabilmente idealizziamo nella nostra testa. È un tradimento mentale, puro perché spontaneo ma impuro nelle intenzioni.

“Non ti è mai capitato di vedere una ragazza per strada e restarne così colpito che ti metti ad idealizzarla – racconta Voodoo Kid - e la tua mente inizia ad immaginare situazioni, posti, addirittura discorsi che non sono mai avvenuti e forse non avverranno mai? Lolita per me significa questo: è quella ragazza che, anche se hai già qualcuno nella tua vita, sa farti perdere la testa; non la conoscerai davvero mai, la guarderai sempre da lontano anche da vicino, sarà irraggiungibile ed intoccabile anche tra le tue mani, e ne sarai sempre geloso, anche se sai che non sarà mai veramente tua”.

Cantautrice, producer e autrice italiana formato in Inghilterra, VOODOO KID è uno dei volti della nuova scena musicale più rappresentativi della Generazione Z. Nell’epoca della fluidità di genere e generi, in un mondo dove il confine fra reale e virtuale è sempre più labile, in uno scenario dove il suono è analogico ed elettronico allo stesso tempo, Voodoo Kid è la perfetta rappresentante di una generazione che gioca con la sua identità liquida. La libertà è insita nel suo nome: scegli di chiamarsi kid, che è un termine neutro, slegato da ogni appartenenza di genere, perché ama definirsi più attraverso quello che è – una “mai adulta” come si presenta lei - piuttosto quello che sembra.

Voodoo Kid incarna perfettamente – nel sound, nell’immaginario, nelle tematiche – la generazione cresciuta a cavallo tra i millennials e la generazione Z che vive con coraggio, ostinazione e un irrefrenabile impeto verso tutto ciò che prova. Una generazione libera, fluida e genderless che non conosce barriere per l’amore, che non ha paura di mostrare i propri sentimenti, di buttarli in faccia addosso al mondo intero senza vergogna. Voodoo Kid arde di passione: passione verso le persone di cui si innamora, verso ciò che le interessa (la musica, i manga giapponesi, i videogames, la letteratura, il cinema d’autore e le serie Tv) e lotta per ciò in cui crede: la salvaguardia dell’ambiente e i diritti della comunità LGBTQ+. Da Brescia è volato a Londra per studiare musica con ottimi risultati.

Il suo stile musicale lo rispecchia in pieno, con un sound definibile tra R&B, urban e pop che si ispira a sonorità e colori di progetti che ama come Billie Eilish, The Weeknd, Frank Ocean, SZA e Lana Del Rey. Cerca di dare forma e concretezza alle idee con un lirismo prevalentemente esteta, senza bisogno di mettere un ordine preciso ai propri pensieri e alle proprie suggestioni. Dopo aver collaborato con Mecna nel brano "Neverland", Voodoo Kid ha attirato l’attenzione di producer come Renzo Stone (Ghali, Mike Lennon), 2nd Roof (Salmo, Marracash…)  Mamakass (Coma Cose), Dario Bass (metà di LNDFK) che hanno lavorato con lei alla realizzazione del suo primo disco “amor, requiem”, uscito il 20/11/20 per Carosello Records.

Powered by Blogger.