Header Ads

Torna ad esibirsi live, per presentare il suo nuovo album "Virtù Nascoste", Valentina Mattarozzi il 5 giugno a Bologna


Torna ad esibirsi dal vivo, per presentare il suo nuovo album “Virtù Nascoste”, Valentina Mattarozzi il 5 giugno a Bologna al Salotto Jazz di via Mascarella alle ore 20.00. Con lei  sul palco Teo Ciavarella (piano), Stefano Melloni (fiati) , Giannicola Spezzigu (contrabbasso) e Umberto Genovese (batteria) e altre sorprese di straordinari musicisti che hanno partecipato al progetto.

 

“Virtù Nascoste” è un album e progetto raffinato che contiene 7 brani in lingua italiana e 4 in francese, scritti  da Valentina Mattarozzi e arrangiati da Teo Ciavarella. E' un viaggio attraverso vari generi di mainstream, di matrice jazzistica e il cantautorato italiano e francese.

 

Questa la tracklist dell’album: “FRAGILI”, “LA VITA DEI MIRACOLI”, “NOSTALGIE”, “L’AMORE PERDUTO”, “LA BRUME”, “MALGRADO NOI”, “LA MIA FORTEZZA”, “RIEN NE VA PLUS”, “MILLE SCARPE ROSSE”, “DALILA” e “NEVE SOSPESA”.

 

<“Virtù nascoste”,  nasce da una sfida con me stessa - dice l’artista - e dalla necessità di raccontarmi. Non potevo scegliere migliore titolo di questo, dato che per tanti anni ho tenuto nascosto il mio potenziale, come fosse un segreto, probabilmente perché non era ancora maturata in me la voglia di raccontarmi in modo più vero e profondo.>

 

Oltre ai musicisti già citati con lei sul palco ecco quelli che hanno fatto parte di questo progetto sono, Giampiero Martirani, Massimo Tagliata, Flavio Piscopo, Matteo De Angelis, Checco Coniglio, Igor Palmieri, Luigi Scerra, Enrico Guerzoni e Alessandro Cosentino.

 

VALENTINA MATTAROZZI Bolognese di nascita, artista a tutto tondo, studia danza classica per dieci anni e calca i palchi teatrali anche come attrice e autrice. A 6 anni inizia a suonare il pianoforte e 14 a comporre. Studia canto lirico, conservatorio Martini di Bologna e Frescobaldi di Ferrara, ma la sua innata curiosità la porta a scoprire tanti generi musicali, (dal pop al rock, dal blues alla fusion). Ed è proprio la mescolanza di tutto questo che la rende unica. Il suo primo vero grande amore è, e rimane, il Jazz che è la sua principale fonte di ispirazione anche quando compone. Collabora con vari artisti bolognesi tra cui Annibale Modoni, Teo Ciavarella, Felice Del Gaudio, Carlo Atti e Lele Barbieri. Nel 2017 pubblica l'album “I am Billie - Tribute to Billie Holiday”, per cui riceve pubblicamente i complimenti da parte del gruppo vocal jazz più famoso al mondo "The Manhattan Transfer". Ad aprile 2020 durante il periodo di lockdown ha partecipato all'iniziativa #jazzadomicilio organizzato dal Bologna Jazz Festival ed il 30 maggio 2020 è stata la cantante del primo concerto in Italia “in condominio”, dopo il lockdown, esibendosi con il trio del Maestro Teo Ciavarella a “Borgo Masini”. Ha di recente pubblicato “Fragili” e “Nostalgie” brani che come “L’amore perduto”, singolo attualmente in promozione sono contenuti in “Virtù Nascoste” dal 14 maggio disponibile.

Powered by Blogger.