Header Ads

Barletta, l’antico quartiere delle “Sette Rue” ritrova dopo due anni la tradizionale festa della Madonna del Pozzo


Nicola Ricchitelli – Anche per l’antico quartiere delle Sette Rue di Barletta è giunto il momento di rinsaldare il suo antico legame con la Patrona della città di Capurso, la Madonna del Pozzo, devozione da sempre sentita in questo lembo della città di Barletta.

Dopo lo stop dettato dall'emergenza “Covid-19” degli ultimi due anni in cui si è celebrata la Patrona di Capurso solo dal punto di vista liturgico, quest’anno torna la storica processione che vedrà l’antico simulacro ottocentesco, attraversare le principali vie del vecchio quartiere delle Sette Rue della città di Barletta.

Il triduo di preparazione prenderà il via nella giornata di venerdì 9 settembre con la Santa Messa solenne delle ore 19.00 che vedrà la partecipazione dell’Unitalsi, della Caritas e la Milizia dell’Immacolata.

Nella giornata di sabato 10, dopo la Santa Messa delle ore 18.30, spazio ad un momento musicale con il concerto-meditazione “Ave fonte di grazia purissima” a cura dell’Apulia Sinfonietta Orchestra.

Si arriva quindi al giorno della vigilia, la giornata di domenica 11 settembre si aprirà infatti con l’annuncio della festa – dalle ore 17.30 – a cura dell’associazione musicale “Bassa musica – Città di Bitonto” e dei figuranti medievali di Carmela Calabrese, a seguire la celebrazione della Santa Messa delle 18.30 cui farà seguito l’offerta delle Corone alla Madonna.

Siamo al giorno della festa, lunedì 12 settembre - giorno in cui la Chiesa Cattolica festeggia il Santo nome di Maria - che si aprirà con il lancio delle diane alle ore 8, nel pomeriggio quindi - alle ore 17.30 – il giro bandisco per le vie del quartiere a cura de “La Disfida di Barletta” e dell’associazione musicale “Bassa musica – Città di Bitonto”, cui farà seguito l’arrivo delle devote compagnie delle associazioni “Madonna del Pozzo” di Massafra e Bisceglie.

Dopo la Messa Solenne delle ore 19.00 il ritorno della storica processione – cui prenderanno parte il Rettore e il Terz’ordine francescano della Reale Basilica di Capurso con i devoti e i portatori - con l’antico simulacro della Madonna del Pozzo che percorrerà le principali antiche vie che dal centro storico portano alle arterie principali della città, e quindi via Fraggianni, via Dabundo, via Samuelli, via Mariano Sante fino a giungere su Corso Vittorio Emanuele e Corso Garibaldi, ed ancora, via Santa Marta, vico Baldacchini, via S.Ruggero.

«Finalmente si torna a festeggiare per le strade del nostro quartiere, in questo 12 settembre Barletta torna a rivivere la festa della Madonna del Pozzo e a celebrarne il suo Nome. Celebrare il Nome di Maria Santissima del Pozzo significa per Barletta Civitas Mariae rinsaldare il solido e antico legame che la città ha con la Madre di Gesù. Approfittiamo di questi momenti per rimarcare il nostro amore verso la Madre di Dio e la Madre di Gesù…», queste le parole e quindi l’invito dell’Amministratore parrocchiale Mons.Leonardo Doronzo alla comunità religiosa barlettana cui fanno seguito quelle del Presidente della festa, Luigi Bruno:«…dopo due anni le strade di questo quartiere si rivestono a festa, ma la festa della Madonna del Pozzo non è solo la festa di questo pezzo di Barletta, è testimonianza secolare che da sempre la città di Barletta e i barlettani hanno avuto nei confronti della Patrona della città di Capurso. Il mio invito è quello che Barletta tutta, che la Barletta Civitas Mariae si appresti a vivere questa festa e in essa identifichi e rimarchi la sua devozione verso la Madre di Gesù…».    

Powered by Blogger.