Ostuni. Mobilità Sostenibile: il Comune si candida all’Avviso Pubblico regionale per la realizzazione di una velostazione

OSTUNI (BR). Dopo aver sperimentato il bike sharing con l’utilizzo delle venti biciclette a pedalata assistita assegnate dal MATT (Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare) nell’ambito del progetto pilota "E-Bike 0", reso operativo a settembre del 2016, il Comune di Ostuni si candida per la realizzazione di una velostazione con annessa ciclofficina. Il progetto, approvato con delibera di Giunta lo scorso 13 febbraio, si candida all’Avviso Pubblico della Regione Puglia, che prevede una copertura di 300mila euro per l’avvio di misure volte a favorire la mobilità sostenibile e l’intermodalità nelle aree urbane e sub urbane (POR Puglia 2014/2020 – Azione 4.4).
Messo a punto dall’Ufficio Lavori Pubblici/Ambiente e Verde pubblico, il progetto prevede nelle immediate vicinanze della stazione ferroviaria cittadina la realizzazione della velostazione, che verrà dotata della tecnologia utile a pianificare il noleggio, la riparazione oppure il percorso urbano ed extraurbano che permetta di godere delle bellezze paesaggistiche del nostro territorio. Come previsto dal bando regionale, è stata inoltrata alla Rete Ferroviaria Italiana SPA la richiesta di comodato d’uso gratuito di un immobile con annesso spazio esterno, situato all’interno dell’area della stazione ferroviaria ostunese, destinato ad accogliere la velostazione per un periodo minimo di sei anni e massimo di trenta. Con la ristrutturazione dell’immobile si realizzerà un parcheggio interno a doppio livello, una ciclofficina, oltre a rastrelliere esterne protette da una pensilina. Sarà implementato inoltre un sistema di videosorveglianza e verrà installato un totem informativo sulla rete ciclistica comunale, che si integra con quella del Parco delle Dune Costiere. 
"Con il conseguimento di questo finanziamento" dichiara l’assessore all’ambiente Luigi Nacci "si punta a dotare il territorio di un’ulteriore infrastruttura che permetta lo sviluppo di una mobilità sostenibile ed ecocompatibile. Ci auguriamo che gli sforzi messi in atto con il supporto della Regione, ci permettano di incentivare i cittadini ostunesi all’utilizzo di mezzi ecocompatibili e diano adeguati servizi a un numero sempre maggiore di turisti che scelgono questo tipo di mobilità. La struttura che si intende riqualificare e utilizzare, sarà inserita all’interno della rete delle ciclovie e dei percorsi locali di mobilità sostenibile".
Condividi su Google Plus

Segui Daniele Martini

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook

0 commenti :

Posta un commento