Ostuni. Rigenerazione urbana: il sindaco Coppola risponde alle provocazioni del consigliere Tanzarella

OSTUNI (BR). Il Comune di Ostuni non rientra nella graduatoria resa pubblica venerdì 23 marzo dalla Regione Puglia, composta dagli enti locali che avranno accesso al finanziamento pubblico per la rigenerazione urbana. Ad affermarlo, il consigliere d’opposizione Giuseppe Tanzarella (PSI), che accusa l’amministrazione comunale di non essere riuscita a vincere una sfida importante, contrariamente a quanto accaduto per i comuni limitrofi di Carovigno e San Vito dei Normanni. Una versione riduttiva, secondo Gianfranco Coppola, che tende a mistificare la realtà dei fatti che punta essenzialmente a screditare il lavoro dell’amministrazione comunale. 
In una lista che conta 89 progetti presentati, 83 sono risultati ammissibili e Ostuni è al 68° posto. Attualmente la dotazione economica complessiva per la realizzazione dei progetti è di 108 milioni di euro, con cui probabilmente verranno finanziati i primi venticinque/trenta progetti che hanno ottenuto il punteggio più alto. Alla luce di questo, il primo cittadino è convinto che, qualora aumentino le risorse economiche attribuibili alla realizzazione dei progetti, il Comune di Ostuni potrà contare sulla quota richiesta, o su parte di essa. 
"A seguito di un confronto avuto con i responsabili regionali" dichiara il sindaco Coppola "abbiamo appreso che il progetto presentato dal nostro ente è stato valutato ammissibile al finanziamento. Ulteriori risorse economiche potrebbero infatti pervenire dai fondi del programma di sviluppo del 'Patto per il Sud' e quindi consentire ai comuni rimasti fuori dall’esigua lista di lavorare sui progetti redatti. Con la valorizzazione delle aree storiche, dei beni archeologici e culturali, sono certo che il Comune di Ostuni ha ben ragione di sperare in una successiva opportunità di finanziamento. Per il momento stiamo procedendo alla verifica dei conteggi operati sul progetto, in base ai criteri di valutazione indicati dal bando, attraverso una formale richiesta di accesso agli atti. Qualora dovessimo riscontrare valutazioni inesatte che hanno penalizzato la candidatura, procederemo con un ricorso al tribunale amministrativo. Questa è la procedura che stiamo seguendo per il progetto della pista ciclabile di collegamento tra le città di Carovigno, Ostuni e Brindisi, il cui progetto risulta ammissibile ma non finanziabile immediatamente, poiché il punteggio è stato calcolato male. Tengo inoltre a precisare che il Comune di Ostuni non ha mai usufruito di risorse pubbliche per la stesura del progetto sulla rigenerazione urbana. Il consigliere Tanzarella dovrebbe avere a portata di mano tutte le informazioni di cui ha bisogno per non dire inesattezze. Sono convinto che, al pari di quello per la realizzazione della pista ciclabile, il progetto ostunese per la rigenerazione urbana, redatto in economia dall’architetto Nicola Fuzio, già alle prese con il piano per la riqualificazione della costa ostunese, ha buone possibilità di essere finanziato almeno in parte".
Condividi su Google Plus

Segui Daniele Martini

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook

0 commenti :

Posta un commento