Politiche, Dario Damiani Senato - Appello al voto


Un’esperienza preziosa per me, quella della campagna elettorale per le politiche del 4 marzo, vissuta intensamente a contatto con il vasto territorio del collegio Puglia 1 (Bari-BAT-Foggia). 

Numerosissimi incontri con i cittadini, per ascoltare i loro problemi, le necessità, le preoccupazioni ma anche la speranza che si possa ancora fare affidamento sulla Politica per trovare soluzioni. Una Politica seria, fatta di proposte concrete e obiettivi raggiungibili a breve termine, che si renda interprete del legittimo desiderio di cambiamento ma restando nel solco del confronto costruttivo fra tutte le forze in campo e i soggetti politici, istituzionali, sociali; che parli alla testa e al cuore, sì, ma evitando la deriva populista e autolesionista.

Da tanti anni, ormai quasi venticinque, sono impegnato attivamente sul territorio, come consigliere comunale e come assessore provinciale nella gratificante esperienza di dar vita alla nuova, tanto agognata, Provincia di Barletta-Andria-Trani. I cittadini conoscono il mio percorso e il mio impegno, sempre rivolto al bene comune e svolto nel pieno rispetto delle idee degli avversari, con lealtà e coerenza, sempre dalla stessa parte politica. Sono abituato a incontrare quasi uno per uno i miei elettori, ma purtroppo stavolta  ciò non è stato possibile, soprattutto nella mia città, dovendo percorrere un territorio molto più ampio. Mi auguro, però, che non mi facciate mancare il vostro sostegno anche in questa occasione, con cui mi viene concesso l’onore di poter rappresentare tutti voi e la nostra straordinaria terra in Parlamento, nella massima sede istituzionale italiana. Un obiettivo che possiamo e dobbiamo raggiungere tutti insieme, per tornare a essere protagonisti e non spettatori delle decisioni che ci riguardano.

 Il centrodestra ha un programma innovativo che porterà grandi cambiamenti positivi nel lavoro e nell’economia, come lo Young Act per l’occupazione giovanile, con incentivi per le imprese che assumono,  la flat tax per incrementare il gettito fiscale e quindi le entrate statali, e proposte per snellire l’eccessiva burocrazia che soffoca le attività di impresa. Programmi chiari e persone competenti, di questo ha bisogno il Paese; perché la vera onestà in politica è assumere impegni e saperli onorare. Dare fiducia a chi ha già dimostrato di saper amministrare nei contesti locali è una scelta saggia che  mi auguro sarà condivisa da tanti elettori, votando il 4 marzo per Forza Italia e per la mia candidatura al Senato della Repubblica.

Condividi su Google Plus

Segui La Voce Grossa

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook

0 commenti :

Posta un commento