Turismo sostenibile: un progetto per valorizzare i Parchi Naturali del Salento


Turismo sostenibile: un progetto per i parchi naturali del Salento
Lo scorso 4 aprile, nella sala conferenze stampa di Palazzo Adorno a Lecce, è stato presentato ufficialmente il nuovo servizio di valorizzazione turistica dei Parchi Naturali e Aree Protette del Salento, realizzato nell’ambito di “EPA - Environmental Park”, il progetto comunitario finanziato dal Programma Interreg Grecia Italia.

L’organizzazione ha coinvolto la Provincia di Lecce in qualità di ente capofila, con la partnership della Città Metropolitana di Bari, la Provincia di Brindisi, la Regione di Epirus, la Regione di Western Greece e la Regione di Ionian Islands.

Il programma prevede che i Parchi e le Aree protette che costellano il Salento siano raggiungibili con bus a basso impatto ambientale, mediante l’iniziativa denominata “Parchi del Salento in tour”. A bordo di pullman ecologici, si potranno scoprire le infinite bellezze naturali attraverso itinerari programmati, con guide di esperti naturalisti, al fine di promuovere i territori coinvolti tramite l’uso sostenibile delle aree stesse, e puntando allo sviluppo e rafforzamento della destagionalizzazione del turismo. Un’iniziativa davvero molto interessante della quale potranno usufruire i numerosi turisti che raggiungeranno il Salento e le sue strutture turistiche: dai villaggi turistici di Torre dell’Orso o Otranto, agli hotel di Gallipoli e Lecce.

Il neonato servizio è stato illustrato nel corso della conferenza stampa con tutti i dettagli relativi a percorsi, modalità di prenotazione, orari e sito internet dedicato agli eco-tour, alla presenza di prestigiose autorità locali come Antonio Gabellone, presidente della Provincia di Lecce, Carmelo Calamia, dirigente del Servizio Politiche Comunitarie, e Angela Tundo rappresentante della ditta Tundo Vincenzo spa, aggiudicataria del servizio bus.

Dal lunedì alla domenica, sono otto gli itinerari prestabiliti che si snoderanno negli altrettanti Parchi e Aree Protette del territorio salentino, di cui erano presenti anche i rispettivi Presidenti:
-        Riserva Naturale Statale “Le Cesine”.
-        Riserva Naturale Orientata “Palude del Conte e Duna Costiera – Porto Cesareo”.
-        Parco Naturale Regionale “Bosco e paludi di Rauccio”.
-        Parco Naturale Regionale “Costa Otranto-S. Maria di Leuca e Bosco di Tricase”.
-        Parco Naturale Regionale “Litorale di Ugento”.
-        Parco Naturale Regionale “Porto selvaggio-Palude del Capitano”.
-        Parco Naturale Regionale “Isola di S. Andrea Litorale di Punta Pizzo”.
-        Area Marina Protetta “Porto Cesareo”.

La rivalutazione del territorio di queste aree (che, come ci si augura, avrà un incisivo richiamo turistico), verrà completata grazie ai fondi europei, alla sinergia con i soggetti privati e alle altre istituzioni coinvolte.

Parchi del Salento in tour, prevede pacchetti visita giornalieri nei Parchi tramite l’utilizzo di due bus da 19 e 32 posti, con biglietto a € 6. I due pullman a basso impatto ambientale trasporteranno i turisti partendo da piazzale Carmelo Bene (ex Foro Boario) a Lecce, garantendo la presenza a bordo di una guida naturalistica che organizzerà escursioni lungo la rete dei sentieri, visite ai principali luoghi di interesse storico e artistico, nonché degustazioni di prodotti tipici locali ed altre iniziative di promozione del territorio.

La prenotazione è possibile direttamente dal portale dedicato www.parchisalentointour.it, da cui si possono rilevare tutte le informazioni utili sul servizio. E’ attivo anche il numero verde 800.410538, e un indirizzo mail info@parchisalentointour.it.

I tour saranno garantiti con un numero minimo di 10 prenotazioni e sono previsti pacchetti per famiglie e altre agevolazioni, come bambini gratuiti ed altro ancora, da verificare ogni volta.

Condividi su Google Plus

Segui Giornale di Puglia

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook