Ostuni: mercoledì 18 luglio la quinta edizione del "Gran Galà dell’Unitalsi, I talenti della fraternità"

OSTUNI (BR). Mercoledì 18 luglio alle 20:30 il Chiostro di Palazzo San Francesco ad Ostuni ospiterà il 5° "Gran Galà dell’Unitalsi, I talenti della fraternità". La manifestazione è organizzata dal Gruppo di Ostuni dell’Unitalsi ed è sostenuta dall'amministrazione comunale, assessorato al Turismo, Cultura e Spettacolo. Lo spettacolo sarà presentato da Ferdinando Sallustio (campione di Passaparola e Caduta libera).  
Una serata nella quale i talenti, siano essi giovani o meno giovani, abili o diversamente abili, si ritroveranno in un percorso di condivisione e fraternità che condurrà il pubblicò a conoscere le attività di un’Associazione che "da oltre 115 anni prende per mano chi ha bisogno". 
Obiettivo puntato sul prossimo pellegrinaggio a Lourdes con il Treno Bianco e con l’aereo che partirà il 5 settembre prossimo. 
Tantissimi gli ospiti che si alterneranno sul palco del Chiostro San Francesco. A partire dal cantautore Donato Lerna, che presenterà il suo nuovo album "Io sono qui" insieme al video "La vita è una sola" e poi i ragazzi dell’Associazione Area Futura di Carovigno, dell’accademia Ars Nova di Ostuni ed altri "Talenti" provenienti da tutti i gruppi Unitalsi dalla provincia di Brindisi. 
Nel corso della serata si esibiranno gli ospiti dello Sprar di Ostuni (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati), un momento che consentirà di ricordare la figura del compianto Lorenzo Caiolo e la manifestazione "La settimana dei bambini del Mediterraneo" che tornerà nel prossimo mese di ottobre. 
Anche quest’anno sarà consegnato il Premio "Talenti della fraternità Maria Dolores Tanzarella", destinato ad una persona che si è particolarmente distinta nel campo del volontariato. 
Nel Chiostro sarà allestito un gazebo informativo ed uno spazio dedicato ai più piccoli curato dai volontari dell’associazione. 
Condividi su Google Plus

Segui Daniele Martini

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook