Riconoscimento di maestro dell'ospitalità e dell'enogastronomia internazionale allo chef Donato Carra

Per gli sportivi il legame tra movimento e sana e corretta alimentazione è imprescindibile. Chi pratica abitualmente attività fisica, discipline a livello agonistico o semplicemente per passione deve mangiare in modo sano. Lo dicono i preparatori atletici ma anche gli chef. 
Di questo un professionista dei fornelli barese Donato Carra ne ha fatto una prerogativa per la sua professione. "Tutte le mie ricette" spiega Carra "sono ideate con un obiettivo preciso: mettere insieme gusto e benessere. Perché nutrirsi vuol dire stare bene. Dunque, bando agli alimenti ricchi di grassi ma soprattutto che appesantiscono l’organismo". 
Concetti che spesso Carra ribadisce nelle sue performance all’estero in qualità di Ambasciatore della Cucina Pugliese nel mondo. E che ha ribadito nel corso del Premio Nikolaos Città di Bari per lo sport giunto alla quarta edizione, dedicato alle eccellenze dello sport barese del passato. Durante l’evento lo chef Carra ha ottenuto un riconoscimento speciale per la sua professione dal Presidente della Commissione Cultura del Comune di Bari Giuseppe Cascella. 
"Cucina e sport" ha ribadito Carra "hanno molti punti in comune. Sono attività divertenti e piacevoli ma al tempo stesso richiedono impegno, sacrificio e rispetto delle regole. Non esiste una cucina senza regole come pure uno sport senza precise indicazioni. Dunque, anche ai fornelli si gioca un’importante partita durante la quale è fondamentale il contributo di chi gioca in squadra con me". Per questo è fondamentale la scelta degli alimenti, prima ma soprattutto dopo la prestazione fisica. 
"Spesso si è convinti che sedersi a tavola e mangiare carboidrati dopo lo sforzo fisico sia sbagliato. Tutt’altro...E’ necessario recuperare energia proprio con l’assunzione di carboidrati attraverso, però, un pasto equilibrato". Come sempre è la dieta mediterranea a dettare le giuste indicazioni per una sana nutrizione. 
"Sfatiamo il mito della pasta che fa ingrassare… La pasta non fa ingrassare. Sono gli eccessivi condimenti a renderla calorica. Dunque, pasta patate e riso restano gli alimenti più indicati per coloro che praticano sport. Del resto sono sempre presenti nel pasto principale da consumare prima della competizione. Nella strategia di un pasto pre-competitivo (che va consumato 3 ore prima della gara) – conclude Carra – è necessario assumere cibi di facile digeribilità. E la pasta tutto questo lo offre naturalmente". 
Condividi su Google Plus

Segui Daniele Martini

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook