Header Ads

Comparto food "chiuso" dal virus, la proposta dell'influencer Mafalda De Simone: l'iniziativa #insiemeperripartire


Mafalda de Simone , social influencer con oltre 160 mila follower su Instagram, si è impegnata a promuovere le attività di piccoli e medi commercianti del settore gastronomico italiano. L’impegno è scaturito dall'idea di aiutare a ripartire le attività locali anche in occasione delle imminenti festività natalizie già colpite dall’emergenza Coronavirus.


L’imprenditrice digitale ha deciso quindi di creare un hashtag, su Instagram, dedicato allo scopo #insiemeperripartire, per aiutare a risollevare gli affari natalizi dei piccoli e medi commercianti.  

“In questo momento, in cui la fine della pandemia sembra ancora lontana – dice Mafalda- bisogna fare di tutto per aiutarsi a vicenda per risollevare le sorti del paese, dando visibilità alle piccole attività già duramente colpite negli ultimi mesi. Quindi ho pensato di farmi promotrice delle attività del settore gastronomico italiano, creando un hashtag dedicato #insiemeperripartire da aggiungere   ai post pubblicati sul mio profilo Instagram, per invitare le persone a fare regali di natale con l’obiettivo di aiutare il settore del cibo italiano”.
 
L’iniziativa ha subito intrapreso connotazioni virali, migliaia di persone, in tutta Italia hanno aderito all’iniziativa condividendo foto delle attività del settore gastronomico made in italy promuovendo l’hashtag ideato dalla De Simone che si ritiene soddisfatta del risultato finora raggiunto. “I canali social se utilizzati nella giusta maniera riescono a fornire un aiuto concreto alle imprese in maniera solidale, ciò ci fa comprendere l’importanza che può avere il lavoro dell’influencer, a volte sminuito”.

L’obiettivo per l’influencer campana per i prossimi mesi del 2021 è quello di organizzare, in collaborazione con la Camera di Commercio di Avellino - sua provincia d’origine -, dei webinar dedicati alle imprese locali volti a individuare i cambiamenti dovuti alla pandemia e le opportunità di ripartenza per i settori del Made in Italy.
Powered by Blogger.