Header Ads

Ventotene Film Festival: grande successo per la XXVI edizione. Tutti i vincitori


Dal 23 luglio al 1 agosto 2021
, il VENTOTENE FILM FESTIVAL, l’iniziativa ideata e diretta da Loredana Commonara, ha fatto il suo ritorno sull’isola pontina, per una dieci giorni all’insegna di competizioni internazionali, anteprime mondiali ed europee, premiazioni e panel sulla storia d’Europa e del Carcere Borbonico di Santo Stefano-Ventotene, in occasione dell'ottantesimo anniversario del “Manifesto di Ventotene”.

 

Michela Cescon, Susanna Nicchiarelli, Louie Psihoyos, Francesco Taskayali, Salvatore Braca, Gaetano Ghiura, Silvia Costa e Valdo Spini: sono solo alcuni dei prestigiosi ospiti che hanno preso parte alla XXVI edizione, che si è conclusa nella serata di ieri.

 

Durante la serata conclusiva di domenica 1 agosto, sono stati infine svelati i vincitori dei concorsi ospitati dal Festival: Exploring The Pacific Northwest di Ian A. Nelson, presentato al Festival in anteprima europea è il titolo vincitore di GREEN PATH, sezione del Festival che da quest’anno è diventata concorso internazionale, per film dedicati a ecologia, salvaguardia dell'ecosistema e del pianeta. In giuria il regista premio Oscar LOUIE PSIHOYOS, in qualità di Presidente, insieme alla giornalista Emanuela Genovese e alla regista Olivella Foresta.

 

Tra i titoli selezionati nella prima edizione di questa particolare competizione figurano: Against the Current di Tod HardinMission H2O di Alvaro Caceres, Iceland, The Newborn Island e Island of the Hippos di Carlos Pérez Romero, al Festival in anteprima italianaDialogue Heart di Hank LevineThe West Inside di Vanni Giannotti.

 

Il Diritto alla Felicità di Claudio Rossi Massimi è, invece, il titolo vincitore del concorso internazionale OPEN FRONTIERSuna selezione di film e documentari provenienti da tutto il mondo, valutati dalla giuria presieduta quest’anno dallo scrittore ANDRÉ ACIMAN e formata dal Maestro Francesco Taskayali e dal giornalista di Libération Eric Jozsef.

 

Fra gli altri titoli in concorso, selezionati tra un elevatissimo numero di candidature, ricordiamo: Glauber, Claro diCésar Meneghetti; Orders From Above del regista Vir Srinivas, presentato al Festival in anteprima mondialeA Place In The World di Francesco RitondaleL’abbraccio. Storia Di Antonino e Stefano Saetta per la regia di Davide Lorenzano.

 

Click di Luca Faustinella si aggiudica, infine, il primo posto nel concorso OPEN FRONTIERS YOUNG, il concorso dedicato ai cortometraggi interamente realizzati da studenti italiani. A decretare il vincitore, la giuria presieduta dal giovane attore Giulio Pranno e formata da un gruppo selezionato di studenti provenienti da tutta Italia.

 

«Posso ritenermi orgogliosa di questa 26esima edizione» dichiara Loredana Commonara«Come sempre è stato impegnativo, perché portare il cinema dove il cinema non è mai stato comporta uno sforzo organizzativo arduo da figurarsi, se non si conosce la realtà di un'isola. Più di sempre non è stato facile, perché ci troviamo ad affrontare ristrettezze economiche e incertezze progettuali. Ma la soddisfazione di vedere il proprio lavoro realizzato va oltre tutto questo. Oltre 50 proiezioni fra il grande schermo del suggestivo Giardino Archeologico di Ventotene e lo streaming, opere prime italiane, documentari, i migliori lavori delle registe europee contemporanee, successi internazionali, Focus sull'Europa e il cinema per bambini. Ma soprattutto tre concorsi, di cui due internazionali, Open Frontiers, Green Path e Open Frontiers Young. Ringrazio certamente gli ospiti, che hanno contribuito ad arricchire e rendere unici i contenuti del nostro festival».

 

Tra gli appuntamenti imperdibili di quest’anno ricordiamo l’incontro con Susanna Nicchiarelli vincitrice del Premio Vento d’Europa - Wind of Europe International Award, sotto l'Alto Patronato del Parlamento Europeo. Nel corso degli anni, il prestigioso riconoscimento è stato assegnato a grandi protagonisti del panorama nazionale e internazionale: i premi Oscar Paolo Sorrentino, Vittorio Storaro, James Ivory, Paul Haggis, Robert Moresco e Louis Psihoyos, i registi Marco Bellocchio, Wim Wenders, Terry Gilliam, Radu Mihaileanu, Matteo Garrone, Luca Guadagnino, Gabriele Muccino, Cristina Comencini, Stefano Mordini, Paolo Genovese, Cristian Mungiu, Sergio Castellitto, Julye Taymor, Emir Kustrica, gli scrittori Giancarlo De Cataldo, Francesco Piccolo e André Aciman, gli attori Pierfrancesco Favino, Willem Dafoe, Rosario Dawson, Chloë Sevigny, Fabrizio Bentivoglio, Paola Cortellesi, Marco Giallini, Fabrizio Gifuni, Vinicio Marchioni, Monica Guerritore, Toby Jones, Valeria GolinoElena Sofia Ricci e Silvia Costa, già membro del Parlamento Europeo.

 

A Michela Cescon è stato, invece, consegnato il Premio Julia Major, dedicato personalità femminili che si siano distinte nella loro professione. Negli anni è stato assegnato alle attrici Stefania Sandrelli, Jasmine Trinca, Paola Cortellesi, Antonia Liskova, alle registe Teona Strugar Mitevska e Pernille Fischer Christensen, alla scrittrice Clara Sanchez e alle Onorevoli Monica Cirinnà e Sandra Zampa.

 

Il fitto programma della XXVI edizione ha visto 50 proiezioni distribuite in 3 fasce orarie e 4 sezioni speciali: Registe Europee in scena, Opere Prime, Scenario Doc e la sezione dedicata ai ragazzi Cinema e Fantasia.

 

Il Festival, inoltre, ha ospitato quest’anno uno speciale tributo alla memoria di Libero De Rienzo, a seguito della tragica scomparsa e un omaggio all’indimenticato Nino Manfredi, in occasione del centenario della nascita.

 

Il Ventotene Film Festival viene realizzato grazie al contributo del Ministero della Cultura MIC - Direzione Generale Cinema e Audiovisivo, e del Comune di Ventotene.

Powered by Blogger.