Header Ads

La Voce Grossa di…Matilde G.(intervista):«"Sanremo Giovani”? È stata una parentesi per riscoprire artisticamente le mie origini italiane»


Nicola Ricchitelli – Per salire sul palco dell’Ariston di Sanremo avevo presentato un brano che parla di sogni infranti – “Lasciami qui” – anche se poi ha trasformato quel sogno in un “Arrivederci” o in un “Chissà un giorno…”.

L’ospite di quest’oggi ha nel cuore il tricolore ma la vita a Singapore, è una giovanissima ragazza di origine romane che non si accontenterebbe di conquistare con la sua musica lo stivale ma il mondo intero, lei è Matilde G, e sulle pagine del nostro giornale quest’oggi abbiamo il piacere di poterla intervistare.

Matilde innanzitutto grazie per essere ospite quest’oggi sulle pagine del nostro giornale…
R:« Grazie a voi, per me è un vero piacere».

Permettimi di partire da quel sogno chiamato Sanremo sfiorato nelle ultime settimane del 2021, che esperienza è stata?
R:« Alla mia età è stato bello essere stata scelta tra i 46 ragazzi selezionati per partecipare alle audizioni live. Sono orgogliosa di essere riuscita a portare a termine la produzione dei brani e deI video nei tempi stretti del bando, malgrado la distanza e i fusi orari (io vivo a Singapore, i coautori del brano in Italia e i produttori in Svezia ☺). L’audizione è andata bene, non ho rimpianti. Mi è un po’ dispiaciuto che i tre vincitori che saliranno sul palco dell’Ariston siano tutti maschi e tutti legati alla stessa major label…».

“Lasciami qui”, un brano che parla appunto di sogni infranti, cos’è un sogno per una ragazza della tua età?
R:« “Lasciami Qui” parla di una ragazza che decide di lasciare il proprio partner perché non si sente rispettata nella sua identità personale, non accetta più di comportarsi come lui la vorrebbe. Il sogno di un amore che si infrange sulla scelta coraggiosa e consapevole del rispetto per stessi».


Quanto c’è del tuo vissuto in questo brano?
R:« La canzone parla di un tema che credo tutti abbiamo vissuto prima o poi nella vita, anch’io alla mia giovane età ne ho avuto esperienza».

Cosa significa per te un giorno salire sul palco dell’Ariston di Sanremo?
R:« Non sono sicura di voler percorrere nuovamente questa strada. Per il momento voglio concentrarmi sul mio progetto principale di musica pop internazionale, strizzando l’occhio agli Stati Uniti. “Sanremo Giovani” è stata una parentesi per riscoprire artisticamente le mie origini italiane che porterò con orgoglio nel mio percorso all’estero».


Cantante ma anche modella, che emozioni ti suscita il stare dinanzi ad un obiettivo fotografico?
R:« Non ho mai desiderato fare la modella e non ho studiato per farlo. Oltretutto non sono alta abbastanza per fare moda . È capitato che aziende e fotografi mi abbiano notata sui social e ho iniziato a fare shooting. Mi diverte e trovo sia complementare alla mia attività da cantante, perché è un modo per imparare a comunicare con il corpo e le espressioni del volto».


Tra l’altro, ricordiamo che sei nata a Roma, ma attualmente vivi a Singapore, ed è stato proprio lì che hai visto sbocciare il tuo talento, come sei riuscita a farti strada tra la musica del paese asiatico?
R:« Arrivando a Singapore ho partecipato ad alcuni concorsi locali e ho fatto serate nei locali della città. Una label svedese con una sede in Asia mi ha notato e di lì è iniziata la mia avventura nel mondo discografico».


Dovessi descrivere in poche parole la musica di Matilde G?
R:« La musica di Matilde G cresce e cambia con me a seconda delle mie esperienze e dei miei stati d’animo, ma mantiene un fattore G indefinibile che la caratterizza».

Soprattutto chiudendo gli occhi, da cosa un ascoltatore riconosce una tua canzone?
R:«Penso che la mia voce sia riconoscibile ad occhi chiusi». 

Matilde in quali progetti ti vedremo impegnata in questo 2022?
R:« Entro un paio di mesi dovrebbe uscire un nuovo brano al quale tengo molto perché rappresenta la direzione che voglio prendere nel futuro. È un brano pop in inglese intenso e profondo, che si allontana dai toni estivi e scanzonati di MilkNHoney. Non posso dire altro per il momento ☺».

Potete seguire Matilde G su Instagram:

 


Powered by Blogger.