Header Ads

“LA CITTÀ DI LUCIO DALLA”, il nuovo brano della cantautrice ROBERTA GIALLO


È online il videoclip di LA CITTÀ DI LUCIO DALLA, l’intenso brano della cantautrice ROBERTA GIALLO 
dedicato al cantautore bolognese e alla sua città. 

Nel video, diretto da Nicolò Donati, la cantautrice dalle mille sfumature si diletta in una danza allegra e liberatoria nella cornice della città di Bologna, facendoci immergere nel vivo dei luoghi da lei raccontati in questo brano autobiografico.

“LA CITTÀ DI LUCIO DALLA” (https://bit.ly/3pBGRXWè un’intensa ode pop dedicata al cantautore bolognese e alla sua città, che da sempre apre le porte ai giovani talenti. La cantautrice ROBERTA GIALLO con questo brano ha voluto omaggiare la città che anni fa le ha spalancato le porte e le ha reso possibile fare incontri che hanno influenzato il suo percorso artistico.

«Bologna è magica e restituisce sempre qualcosa di prezioso a chi la ama. A me ha sempre raccontato tante storie e regalato incontri indimenticabili. Basta svoltare l'angolo, entrare in un palazzo o salire su un terrazzo per scoprire qualcosa che non ti aspettavi, è affascinante –  racconta la cantautrice Roberta Giallo  Spesso, godendomi il panorama di Bologna, ho pensato a Lucio, un po' ridendo, un po' commuovendomi. Ecco, in un certo senso Lucio Dalla assomiglia a Bologna e viceversa. Mi hanno regalato tante emozioni autentiche, indimenticabili, sono entrambi cari e vicini, ma nonostante questa vicinanza, conservano una forte aura di mistero»



Questo videoclip rivela dunque tutto il potenziale immaginifico del brano “LA CITTÀ DI LUCIO DALLA”, che è un racconto in musica capace di coinvolgere tutti i sensi, catapultando l’ascoltatore in un mondo fatto di immagini tangibili, di persone che si incontrano e di sogni che si realizzano.

Prodotto dal polistrumentista Enrico Dolcetto, questo brano rappresenta l’eterna gratitudine, l’amore e la riconoscenza che l’artista prova nei confronti della città di Bologna e del suo cantautore per eccellenza: Lucio Dalla.

Attraverso questo brano la versatile cantautrice narra una storia autobiografica che inizia nella città dei portici: è qui che si incrociano sogni da realizzare, timori, incontri e soprattutto amicizia e gratitudine.

Roberta Giallo muove i primi passi nel mondo dello spettacolo aprendo il concerto di Sting in piazza del Plebiscito a Napoli, in diretta su All Music. Viene notata da Mauro Malavasi che la introduce a Lucio Dalla, il quale diventa suo amico e mentore. Roberta Giallo nel corso della sua carriera fa incetta di premi: dal Premio dei Premi MEI al Premio Bindi, passando per “Un Certain Regard” Musicultura. Si esibisce nei più prestigiosi teatri e luoghi della cultura, in Italia e all'Estero, portando in scena numerosi concerti e spettacoli con Federico Rampini, Ernesto Assante, Gino Castaldo, Gnu Quartet e Valentino Corvino. Roberta Giallo vanta numerose collaborazioni con artisti del calibro di Corrado Rustici e Samuele Bersani, inoltre si interfaccia con alcune delle principali Orchestre Italiane, tra cui l’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo e l’Orchestra Filarmonica Italiana. Nel 2014 esce l’EP “Di luce propria”, mentre l’anno segue vede la pubblicazione del singolo “Animale”, per proseguire nel 2016 con i brani “Start” e “Amore amor”. Nello stesso anno porta in scena ad Hong Kong, allo Youth Square Y-Theatre lo spettacolo “Trip Of A dreaming Soul”, un one woman show: sue la sceneggiatura, la regia e la performance. Nel 2017 pubblica il disco L’oscurità di Guillaume e il singolo “In amore muoio di frontale”. Nel 2018 vola ad Hong Kong per rappresentare la Musica italiana nel Mondo in occasione del Festival della musica Europea “Make Music di Hong Kong” svoltosi al Tai Kwun. Il 2018 e il 2019 sono scanditi dal tour mondiale Astronave Gialla World Tour”, in cui la cantautrice porta in scena le canzoni dell'album L’oscurità di Guillaume”facendo tappa a Hong KongMoscaKievIstanbulLos AngelesHo Chi MinSingaporeMonte CarloPortoOslo. Nel 2019 debutta sul grande schermo nelle vesti di attrice protagonista nel film “Il Conte Magico”, di Marco Melluso e Diego Schiavo, per cui riceve la menzione come miglior attrice al Symbolic Art Film Festival di San PietroburgoLavora alla realizzazione di diverse colonne sonore tra cui il film “Il cuore grande delle ragazze” di Pupi Avati. Nel 2020 pubblica il disco “Vicina Vicina” e l’anno seguente debutta come scrittrice con “Web Love Story” (Pendragon) il suo primo romanzo, che ripercorre le vicende che hanno ispirato il disco “L’oscurità di GuillaumeIl 3 dicembre 2021 esce “Canzoni da museo”, disco in cui propone le liriche musicate di alcuni poeti di spicco, da Giovanni Gastel a Davide Rondoni, passando per Roberto Roversi e viene riconfermata per il secondo anno consecutivo come parte della giuria di Musicultura.

Powered by Blogger.