Header Ads

La Voce Grossa di…Raffaele Grimaldi(intervista):« Essere Sindaco di Barletta é stato un grandissimo onore»


Nicola Ricchitelli – Indossò la fascia tricolore dapprima dal novembre 1990 al gennaio 1992, poi dopo la parentesi Lavecchia e Chiumeo, dalla primavera del 1993 al gennaio del 1994. Poi arrivarono le prime volte delle elezione dirette dei sindaci, che portarono sullo scranno più alto di Palazzo di Città i vari Raffaele Fiore e quindi i compianti Ruggiero Dimiccoli e Francesco Salerno, l’ingegner Maffei e quindi il giornalista Pasquale Cascella, e il dott. Mino Cannito.

Fu protagonista indiscusso della scena politica barlettana nei primi anni novanta, fu protagonista soprattutto nella lotta per vedere Barletta provincia, il suo nome purtroppo è stato dimenticato in fretta, ma è stato politico vero e amante della sua città, sulle pagine del nostro giornale, l’ex sindaco di Barletta, l’avvocato Raffaele Grimaldi.

Avvocato mi permetta innanzitutto di darle il consueto benvenuto sulle pagine del nostro giornale, come sta?
R:« Non posso lamentarmi dello stato di salute generale. Ringraziando Dio posso affermare di essere in grado di affrontare con vigore il momento che attraversiamo».

Tra qualche mese inizieranno i strombazzamenti di una nuova campagna elettorale che ci darà un nuovo sindaco, piccola curiosità, è stato mai tentato di tornare in politica?
R:« La tentazione é opera del maligno per cui la evito…».
Cosa ha significato per lei fare politica?
R:« Fare politica è un servizio che si rende per un periodo breve della propria vita».

Quale la sua visione sulla classe dirigente che in questi anni ha governato la nostra città?
R:« Abbiamo avuto sicuramente uomini e donne di valore che hanno dato il loro contributo alla comunità».

Dott.Grimaldi, da Fiore a Dimiccoli, passando da Salerno a Maffei, e quindi Cascella e Cannito, chi più di tutti è stato importante per lo sviluppo della città in questi anni?
R:« Mi permetta di non esprimere giudizi su amici che conosco da sempre ma certamente ognuno ha dato tutto di se per il bene della Collettività».


Come è cambiato negli anni il modo di fare politica nella nostra città?
R:« Il modo di fare politica é cambiato radicalmente, anche perché i soggetti nuovi sono diversi dal passato e poi la nuova legge ha spogliato completamente dei poteri forti il consiglio comunale».

Che consiglio si sente di dare ad un giovane che vorrebbe avvicinarsi alla politica oggi?
R:« I giovani devono assolutamente avvicinarsi alla politica perché il loro slancio ideale é determinante per la realizzazione dei progetti».

Dott.Grimaldi cosa ha rappresentato per lei indossare la fascia di Sindaco di Barletta?
R:« Essere Sindaco di Barletta é un grandissimo onore».

Dei suoi anni da sindaco, quali i giorni che si porta ancora dentro?
R:« I giorni di lotta per la provincia di Barletta sono stati esaltanti ma la ristrutturazione di palazzo S.Domenico con la messa in sicurezza della collezione De Nittis, la pubblica illuminazione dei corsi principali, la villa del Castello ed il rifacimento della Chiesa dei Greci, sono stai appaganti».

Chi è oggi Raffaele Grimaldi?
R:« Sono un nonno felice ed in servizio permanente».

Avvocato, quale nome vedrebbe bene a Palazzo di Città alla fine della tornata elettorale?
R:«Un nome non posso farlo perché dovrei informare l'interessato ma sicuramente una donna».

Powered by Blogger.