Header Ads

La Voce Grossa di…Sofia(intervista):«Un uomo voleva vedere i miei fazzolettini usati…un altro era fissato con le ascelle…vi racconto il mio lavoro di cam girl»


Nicola Ricchitelli – La voce di quest’oggi arriva dalla Sicilia, la voce di quest’oggi è la voce di Sofia, una ragazza di 26 anni che nonostante una laurea in psicologia e la passione per l’arte e gli animali in pieno lockdown decide di dare una svolta alla sua vita e diventare una cam girl.

Sofia di dove sei originaria?
R:«Sono siciliana…».

Quanti anni hai?
R:«Ho 26 anni…».

Di cosa ti occupi nella tua vita?
R:« Sono una fotomodella e cam girl, ma ho anche la passione per gli animali e l'arte».

Fidanzata?
R:«Attualmente no…».

Quando l'ultima storia?
R:«Cinque anni fa».

Ti manca avere un ragazzo?
R:«Al momento no».

Come cam girl quante ore lavori al giorno!
R:« Dipende. Ho iniziato col primo lockdown e lì ero collegata tutto il giorno anche fino a notte fonda e dormivo pochissimo. Ora mi collego prevalentemente il pomeriggio o la sera. Lavoro tramite Telegram. Lì possono iscriversi al mio canale e restare informati su tutto, su quando sono online e sulle mie ultime novità. Telegram ti permette di creare la tua nicchia in anonimato».

Quali sono le richieste che gli uomini ti fanno in genere?
R:«Bella domanda. Alcune sono davvero particolari e bizzarre. La maggior parte o è sbrigativa e vuole subito vedermi in cam oppure vuole chiacchierare con me in chat».

Le più estrose?
R:« Un uomo voleva vedere i miei fazzoletti usati!!!…un altro era fissato con le ascelle…il mio lavoro è fatto anche di questo cioè devo fare sentire l'altra persona a suo agio e non giudicata…».

Che ricordi hai della prima diretta?
R:« Molto strano e divertente. Ero in lockdown e quello per me era un modo per svagare e divertirmi. Oltre che una fonte di guadagno».


Che lavoro facevi prima?
R:« Fotomodella... Intervallata da vari lavori saltuari. Sono fotomodella tutt'ora, ma prima facevo anche la cameriera, la Dog sitter…».

Quanto guadagni ora?
R:« Il giorno che va male 50 euro al giorno quello che va bene 400 euro».

Molte ragazze oggi vendono foto e contenuti hard e una sconfitta o una conquista fare quello che fate?
R:« Sconfitta perché? Mi sentivo davvero triste e umiliata quando lavoravo per altri che mi sfruttavano per ore pagandomi pochissimo. Io oggi mi sento molto meglio e non solo da un punto di vista economico ma soprattutto psicofisico. Preferisco essere imprenditrice di me stessa. Ovviamente posso parlare per me. La mia è stata una scelta personale e precisa perché non volevo lavori tradizionali».

Però alla fine sembra che per avere un tenore di vita dignitoso bisogna ad arrivare a fare questo…
R:« Perché viene visto come un lavoro umiliante? Per me era umiliante fare la cameriera. Questione di punti di vista e di carattere.Io sono esibizionista e mi piace esplorare ciò che è misterioso e sconosciuto. Sono curiosa per natura. Non temo i tabù. La prospettiva di fare un lavoro "normale" non mi allettava e mi piaceva l'idea di essere un sogno erotico. Il fatto che poi molte lo facciano per ripiego sono affari loro e coincidenze diciamo. Non è stato un ripiego per me ma una scelta, ho trovato il momento giusto per farla. Oltre al fattore di esposizione, ho anche tempo e soldi per coltivarmi come persona. Mi sono anche laureata ma non volevo lavorare come dipendente per fare un lavoro normale».

Cosa vuoi fare da grande?
R:« Sto già facendo quello che mi piace☺.Mi piacerebbe collaborare con diversi locali per viaggiare e esibirmi e perché no, fare qualche film hard».

Sei laureata?
R:«In psicologia…».


Perché gli uomini ti cercano?
R:« Sicuramente fisicamente mi apprezzano e colpisco molto. Ma poi si sentono sempre a loro agio con me. Mi trovano molto sensuale, dolce e misteriosa al tempo stesso…anche dura quando serve... Diciamo che sono versatile».

Ci sono state proposte indecenti ricevute da uomini?
R:« Sì ma le dribblo con eleganza…».

Nel paese dove abiti sanno del tuo lavoro?
R:« No no…Non mi piace il chiacchiericcio e il gossip inutile di persone frustrate».

Mai pensato di Lasciare la Sicilia?
R:« Sì…col lavoro che faccio mi posso spostare».

Chi sono i tuoi clienti abituali?
R:« Persone perlopiù giovani abituati a usare internet e i social».

Come vive chi fa il tuo lavoro la sfera sessuale?
R:« Per me sono due cose separate il privato col professionale. E farlo non è da tutti. Questo lavoro non è per tutti, per questo bisogna essere convinti».

Senti hai in progetto una famiglia tutta tua?
R:« Quando capiterà di conoscere la persona giusta perché no...ma non è una priorità...l'uomo che mi vorrà mi dovrà prendere per come sono. Altrimenti, sto benissimo anche così».

Powered by Blogger.