Barletta, come si vestono i giovani della nostra città?

Gioacchino Gentile e Viviana Rondinone - Tutto si rinnova, cambia, prende una nuova forma. È così anche nel mondo della moda, d’anno in anno sulle passerelle, s’inscena la metamorfosi dell’intero mondo pronto a cambiare colori, lunghezze e forme per la stagione che si avvicina, ed è attento alle tendenze e alle nuove proposte. Non si può fare, però, un discorso del tutto uniforme,poiché non il concetto di moda bensì la tendenza cambia da uno stato all’altro, come da una città all’altra. Un po’ come il progresso d’altronde,anche le tendenze si differenziano e variano da un continente all’altro. Nel caso della nostra città(ad esempio), Barletta, a trainare il carro della “voga” sono le grande aziende low-cost come Zara o H&M, che da qualche anno a questa parte dettano legge fra i teenager grazie ai costi bassi,alla semplicità e alla vestibilità dei capi proposti. Premettendo che come in ogni città ,si distinguono due gruppi:chi, non è interessato e non concepisce la vera essenza della moda ed è ostile ad essa; chi invece, si differenzia e cerca di imitare le proposte delle riviste dando un tocco diverso a seconda della propria personalità. Quest’anno molte sono le innovazioni suggerite dalle case di moda sia nel campo delle calzature che in quello del vestiario. Sia per l’uomo che per la donna le proposte sono: se per le donne,le scarpe come l’azienda Dr.martens (calzatura che identifica e accomuna talune sottoculture quali punk, , grunge, metallari, gothic, emo, ecc.) o Nike “Blazer” (semplici , sportive, dei più disparati colori e fantasie) hanno avuto la meglio, gli uomini preferiscono acquistare nei negozi maglioncini o felpe senza cappuccio in tessuti e fantasie di ogni genere , come quelle firmate MSGM , accompagnate da camicioni tartan (colori che si ripetono,fino a formare quadrati e linee di differenti colori), giacche di pelle o denim, tutto dal gusto retrò. Sia per l’uomo che per la donna l’autunno/inverno non spegne i colori, anzi, li ravviva e unisce fra loro fantasie floreali, tartan , pois,righe ecc. per ottenere completi vivaci e giovanili. Sta a noi,poi,decidere se farci travolgere dalle nuove tendenze,o far uscire il nostro essere esprimendolo con dei semplici capi,calzature e/o accessori. D’altronde, la moda anche se cerca di cambiare e rivoluzionarsi,troverà sempre un modo solo per migliorarsi più che cambiare completamente,perché si sa:il mondo della “voga” è un valzer tra il passato e il presente,poiché ripesca dal passato tutte le tendenze e le mescola con le novità del presente.



Condividi su Google Plus

Segui La Voce Grossa

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook