Ostuni: ampliamento del perimetro per il Parco naturale regionale delle Dune Costiere

OSTUNI (BR). Porta la data di giovedì 14 giugno scorso, l’atto sottoscritto dalla Dirigente della Sezione tutela e valorizzazione del Paesaggio con cui la Regione Puglia prende atto della mancata intesa tra gli enti e i portatori d’interessi pubblici coinvolti nel processo decisionale che avrebbe dovuto portare all’ampliamento del perimetro del Parco delle Dune Costiere, e sceglie di rimandare la discussione a una nuova fase procedimentale. Nelle intenzioni ampiamente espresse dall’amministrazione comunale in sede di conferenza dei servizi, la possibilità di includere nel perimetro del Parco l’area di Torre Pozzelle, già SIR (sito d’interesse regionale) e quella delle dune di Rosa Marina e Monticelli, già area SIC (sito d’interesse comunitario). 
L’ipotesi avanzata dall’amministrazione comunale a novembre del 2016 è stata oggetto di discussione durante il Consiglio comunale dello scorso 17 aprile, che ne ha ratificato, quasi all’unanimità, l’indirizzo procedurale. A distanza di qualche giorno, l’amministrazione ha espresso con una delibera di Giunta l’intenzione di fare ricorso al TAR di Lecce, impugnando l’atto licenziato al termine della terza e ultima assemblea della Conferenza dei servizi tenutasi a Bari lo scorso 4 aprile e avviata dalla Regione il primo giugno di un anno fa. Immediatamente a margine dell’ultimo Consiglio comunale, anche il Presidente del Parco Regionale delle Dune Costiere, l’on. Enzo Lavarra, si è espresso a favore dell’indirizzo ampliativo presentato dall’amministrazione comunale. L’ipotesi di ampliamento proposta invece dalla Regione Puglia, che interessava peraltro un’area già tutelata dal PPTR, avrebbe di fatto reso inefficaci le potenzialità edificatorie dei vari comparti urbanistici previsti a est di Villanova, arrecando un grave danno economico e sociale al territorio ostunese. 
"L’amministrazione comunale" ha dichiarato il Sindaco Gianfranco Coppola "ha deciso di mettere in campo ogni strumento per impedire che il progetto di estensione dei confini del Parco naturale delle Dune Costiere delineato dalla Regione potesse trovare applicazione. Sono soddisfatto dell’esito della vicenda, in quanto la Regione ha evidentemente rispettato l’indirizzo della Giunta e del Consiglio del Comune di Ostuni, avallato peraltro dallo stesso Ente Parco. Accolgo come un successo la decisione di rimandare la discussione, cambiando le prerogative e gli obiettivi del processo di tutela e valorizzazione di ulteriori aree ad elevato interesse paesaggistico e naturalistico".  
"Rispetto all’intenzione di ricorrere al Tribunale amministrativo" ha spiegato l’assessore all’urbanistica Guglielmo Cavallo "l’amministrazione ha valutato con l’Ufficio legale dell’ente di cambiare rotta, soprattutto alla luce delle valutazioni ultime avanzate dalla Regione. Una buona notizia per l’amministrazione comunale, alle prese in questi giorni con la chiusura della fase di studio preliminare all’attuazione del Piano delle coste, che sarà oggetto di una delibera presa d’atto entro la fine del mese in corso, per aggiungere un tassello fondamentale al complesso mosaico che è il più ampio progetto di riqualificazione e salvaguardia dell’intero litorale ostunese".
Condividi su Google Plus

Segui Daniele Martini

La nostra voce sarà più grossa se ci sarà anche la tua!
    Cosa ne pensi?
    Dillo su Facebook