Header Ads

La Voce Grossa di…Agata Reale(intervista):«Tornare nella scuola di “Amici”? Oggi mi sarei presentata come cantante…»


Nicola Ricchitelli – E’ cresciuta Agata Reale, soprattutto si è scrollata i panni della ballerina che ha indossato per tanti anni per vestire quelli dell’artista a 360°.

Dal lontano 2007 ad oggi non sono passati solo 15 anni, ma tanto altro ancora, Agata Reale oggi è tante e tantissime cose oltre quel “collo del piede” per cui è stata ricordata per tanto tempo, ha intrapreso la strada del canto, è diventata una vocal coach ma anche una bravissima presentatrice, soprattutto Agata Reale oggi è una mamma e una moglie, Agata Reale però è rimasta la solita guerriera che vive la sua vita nonostante alcuni incovenienti.

Agata, inizio chiedendoti innanzitutto come stai?
R:«Diciamo bene, mi è passato un treno addosso, sto ancora lottando contro la malattia, però rispetto a tanti mi ritengo fortunata visto che oggi sono qui a parlartene. Purtroppo tutto è iniziato due anni fa e finirò la chemio ad aprile, comunque sarà un percorso ancora lungo…però sto bene, sono sempre stata una persona positiva, ne verrò fuori».

Soprattutto non posso passare dalla domanda che avrai risposto almeno un migliaio di volte in questi anni, “Amici”, quanto ha cambiato la tua vita quell’esperienza?
R:«La scuola di “Amici” ha sicuramente cambiato tantissimo la mia vita, venivo dal teatro, purtroppo prima di fare “Amici” avevo scoperto di avere un problema ad un anca, ed in particolare un attrite reumatodica, un problema che in sé non mi avrebbe permesso di ballare per molti anni ancora se non facendo un operazione. La scuola di “Amici” in realtà è stata una ripartenza, mi ha permesso di scoprire tante cose di me che non conoscevo, ho scoperto un carattere forte che negli anni mi è servito e che mi aiuta con quello che sto vivendo oggi, è stata un esperienza che sicuramente mi ha fortificato a livello caratteriale, non pensavo di essere così forte, testarda, caparbia. Poi ho scoperto una me artistica, negli anni addietro avevo frequentato una accademia dove facevo oltre alla danza, anche recitazione e canto, quindi la scuola mi ha fatto scoprire l’amore per il ballo, per la recitazione, quindi posso dire che è stata un esperienza che mi ha dato certezze e sicurezza e mi hanno aiutato in prospettiva di quella che sarebbe stata la mia vita senza la danza».


Nonostante sono passati tanti anni, ancora oggi in molti ricordano Agata Reale, quali le peculiarità che ti hanno permesso di lasciare il tuo ricordo tra i fans del programma?
R:«In effetti nonostante sono passati quattordici anni in tanti ancora oggi mi ricordano, in molti ricordano la mia testardaggine, lamia forza, la mia grinta, senza dimenticare il mio famoso “collo del piede”☺, i miei tanti litigi con la Celentano, vorrei dire maestra, ma purtroppo i maestri nella vita sono altri, e lei con me non lo è stata»

Come ti vedresti seduta al banco dei professori al fianco della maestra Celentano?
R:«Diciamo che sarebbero “cavoli suoi” ☺, sarebbe una bella opportunità visto che oggi la mia professione si è arricchita di tante altre cose, sono una vocal coach, faccio musicoterapia, ho preso da poco dei master in psicologia clinica infantile – adolescenziale ecc sarebbe bello visto che sarei in grado di offrire una visione a 360° e quindi non solo in temi inerenti la danza, ma anche canto, e di certo con il carattere che mi ritrovo non le manderei a dire».

Però non possiamo nascondere che negli anni ha sempre mantenuto una sua coerenza…
R:«Questo è un punto cruciale, un punto su cui mi batto sempre, certo negli anni in televisione è stata sempre coerente dicendo sempre le stesse cose, però non si può dire che la danza non è per tutti e poi vendere corsi on line, fare magari stage a ragazzi con canoni diversi da quelli che tu pensi siano adatti per fare danza, non penso quello sia coerenza. La danza non è vero che non è per tutti, anche perché non tutti puntano a diventare etoile, la danza è anche un po’ come la musica, è terapia e può essere terapeutica…certo in televisione fa vedere questo, ma io non la trovo molto coerente».


Cos’è per te la danza?
R:«La danza è espressione, è tutto ciò che non si riesce a dire a parole, la danza è comunicazione, è magia, un po’ come tutta l’arte, io ho iniziato danzando, è stata quella la mia prima forma di comunicazione artisticamente parlando».

E per la maestra Celentano?
R:«Per lei la danza è solo etoile e grandi teatri…allora la domanda viene spontanea…ma lei è una grande maestra? Se non insegni nei grandi teatri allora cosa vuol dire questo?».

Come mai non vi è stato per te un futuro nel mondo della danza?
R:«In realtà non è vero che non vi è stato un futuro nella danza, prima di partecipare ad “Amici” ho avuto la fortuna di vivere di danza, il mio primo lavoro per una grande compagnia l’ho ottenuto a diciotto anni, e quindi dico lavoro, dico lavoro con tanto di busta paga, avevo un contratto con Renato Greco, e quindi in questa compagnia molto importante a livello nazionale in cui vi entrai tramite audizione, e non tramite conoscenze varie, e questo è un aspetto che ci tengo a sottolineare, quindi io ho vissuto di danza nonostante i problemi fisici che mi hanno portata a smettere. Inoltre vorrei ricordare come dopo “Amici” ho lavorato per altri due anni, ho ballato nel famoso musical di Maurizio Costanzo, sono stata inviata per “Verissimo”, diciamo che si sono aperte strade che mi hanno fatto capire che mi piaceva fare anche altro, data l’età che si faceva adulta e i vari problemi fisici, ho iniziato quindi a fare altro…».

Quindi non è vero che aveva ragione lei…?
R:«Io sono entrata ad “Amici” come ballerina di danza moderna, addirittura ai casting lei voleva che mi presentassi come ballerina di danza classica, io avevo già ben presente quelli che erano i miei limiti fisici in tal senso, di certo non li ha scoperti lei, anche se poi li cacciava fuori a suo uso e consumo…».


Ti piacerebbe un giorno tornare nella scuola?
R:«E’ normale…se ci dovessi tornare come concorrente mi piacerebbe presentarmi come cantante, e diciamo che se avessi avuto 21 anni oggi, quella del canto sarebbe stata la strada che avrei intrapreso, non ho una grande vocalità ma per essere una che viene dalla danza devo dire che canto bene. Se dovessi tornare come maestra, mi piacerebbe insegnare ai ragazzi, ciò che insegno in un programma che conduco su 7 Gold, “The Coach”, dove oltre a condurre, svolgo un lavoro di conoscenza di sé stessi con i ragazzi, un lavoro che fanno prima di salire sul palco, entro e scavo nella psiche dei ragazzi, scavo tra le loro paure, li aiuto ad affrontare il palco insomma, ed è un qualcosa che sarebbe bello poter fare anche con i ragazzi di “Amici”, li aiuterei a lasciare alcune cose fuori dal palco come le insicurezze, infatti vedo tanti ragazzi insicuri che magari si fanno prendere da ciò che i pubblico scrive di loro sui social, e magari alla fine non sono loro stessi perché cercano di piacere a tutti e a tutti i costi…e perché no, visto che da alcuni anni sono una vocal coach mi piacerebbe fare anche quello…».

Chi è Agata Reale oggi?
R:«Agata Reale oggi è una che non si ferma mai, che ha sempre sete di conoscenza, che vuole sempre imparare, nonostante la mia malattia, sono una mamma, una moglie, sono una persona che vuole vivere appieno la propria vita».
Powered by Blogger.