Header Ads

Come scegliere un Consulente SEO


Sono sempre di più le aziende per cui si rivela necessario, per non dire indispensabile, avere al proprio fianco figure qualificate nelle comunicazione digitale. Una delle professionalità più ricercate è quella del consulente SEO, conosciuto anche come Esperto SEO o SEO Specialist. Il suo compito è migliorare il posizionamento dei siti web sui motori di ricerca e permettere così alle aziende di essere trovate a partire dalle ricerche effettuate dagli utenti sul web.

Una delle città che vanta i migliori SEO su scala nazionale è Milano, da sempre all’avanguardia dal punto di vista delle professioni digitali. Per questo in molti scelgono di rivolgersi a un consulente SEO Milano, indipendentemente dal fatto che si tratti di un’impresa locale o una grande azienda con filiali in tutto il mondo, essendo una professione nella quale risultano quanto mai cruciali sia l’esperienza, sia il percorso di studi.

Con l’avvento della Digital Economy fare impresa è diventato ancora più complesso, trattandosi di un fenomeno intrecciato fortemente con quello della globalizzazione, la quale ha portato a un radicale cambiamento del contesto competitivo e all’ingresso sul mercato di nuovi competitor nazionali e internazionali.

In un mare che è davvero pieno di pesci, migliorare il posizionamento di un sito web sui motori di ricerca rappresenta un elemento a cui prestare particolare attenzione. Un’operazione che non può essere lasciata al caso e per la quale è necessario scegliere il giusto consulente SEO. Vediamo quali sono i criteri da adottare.
 

Chi è il Consulente SEO?


È fondamentale non confondere la figura del SEO Specialist con quella del developer, ovvero lo sviluppatore di siti web o applicazioni. Quella del consulente SEO è una professione alquanto complessa, motivo per cui inquadrarlo risulta tutt’altro che semplice. Il suo obiettivo è quello di posizionare sui motori di ricerca, in primis Google ma anche su search engine meno utilizzati come Bing e Yahoo, i siti web delle aziende che scelgono di avvalersi della sua consulenza.

È indispensabile che un consulente SEO disponga di un background tecnico, unito a una profonda conoscenza del marketing e della comunicazione, e che abbia seguito un percorso formativo specifico, meglio ancora se universitario, inerente in particolare al marketing digitale.

Pertanto, non basta aver letto qualche guida online per potersi definire SEO specialist. Sono imprescindibili formazione, esperienza e skill particolari, compresa l’attitudine a lavorare in squadra, una certa meticolosità, e la capacità di ascoltare il cliente, così da comprenderne le esigenze e poter intervenire sulla definizione degli obiettivi. Ma entriamo più nel dettaglio.
 

Il compito e le competenze del consulente SEO


Il compito del consulente SEO, come detto sopra, è quello di migliorare il posizionamento dei siti web sui motori di ricerca. Ma come realizzarlo, nel concreto? Sviluppando strategie e analisi, oltre a specifiche attività operative interne ed esterne in grado di migliorare la comprensione che i motori hanno di un determinato sito e aumentarne l’autorevolezza.

Le competenze dell’esperto SEO è indispensabile siano inerenti a individuare e risolvere i problemi che, immancabilmente, possono essere presenti sul sito web, in termini di performance, codice, markup dei dati strutturati, targeting internazionale, architettura informativa, ecc..

Inoltre, è necessario che il consulente SEO definisca le attività operative che andranno sviluppate, a partire da quello che è lo strumento tipico e persino cruciale per il corretto svolgimento della sua professione: la keyword research o ricerca delle parole chiave, analisi fondamentale per strutturare e sviluppare contenuti di qualità che siano in grado di rispondere correttamente alle esigenze degli utenti e quindi incontrare il favore di Google e degli altri motori di ricerca.

La capacità di generare contenuti di qualità è essenziale per un SEO specialist, in un’epoca come quella che viviamo, in cui la regola aurea da tenere sempre a mente, quando si tratta di posizionamento sui motori di ricerca, è “content is the king”. Il consulente SEO, inoltre, si trova a vigilare sulla bontà delle soluzioni tecnologiche adottate sul sito e che questo sia semplice da fruire, veloce e affidabile. Tutti fattori tenuti in considerazione dai motori di ricerca.
 

Quale consulenza SEO?


Esistono diverse tipologie di consulenza SEO, esattamente come sono molteplici le soluzioni che si possono adottare per la realizzazione di un sito web, il quale può essere, giusto per fare degli esempi, un ecommerce, un sito portfolio oppure un sito istituzionale.

Le consulenze SEO sono classificabili in due macrotipologie: formative e operative. Le prime hanno come fine la formazione dei team operativi interni all’azienda, lasciando poi a questi ultimi il compito di portare avanti le campagne di ottimizzazione e posizionamento secondo quanto trasmesso dal consulente SEO. Le seconde, le consulenze operative appunto, sono invece quelle in cui il consulente mette in campo tutta le sua abilità, attuando strategie di ottimizzazione e posizionamento ad hoc per il proprio cliente. Si tratta delle soluzioni più diffuse e per le quali la maggior parte delle realtà economiche contattano questo tipo di figura professionale.
 

Come valutare un Consulente SEO?


Partiamo dal costo. È bene tenere presente che non esiste un tariffario di riferimento, motivo per cui se vi state chiedendo quanto costa una consulenza SEO non c’è una risposta univoca. Meglio quindi valutare, prima ancora dell’investimento, il know-how tecnico, l’esperienza e il livello di formazione del consulente con il quale vi state interfacciando.

Le questioni da considerare, durante la fase conoscitiva, sono inerenti innanzitutto all’esperienza, maturata con i clienti precedenti (spesso si possono trovare testimonianze o recensioni in proposito). Da tenere presente anche il percorso di studi, magari visualizzando il profilo LinkedIn, che si rivela molto utile per valutare il curriculum vitae aggiornato del professionista e il livello di istruzione che possiede.

Inoltre, si possono chiedere degli esempi concreti su come sarà possibile conseguire un miglioramento delle posizioni, ma anche entrare più nel dettaglio delle attività continuative, domandando ad esempio ogni quanto tempo sarà possibile ottenere un report.

È in ogni caso fondamentale definire fin da subito le attività, la durata del contratto, anche nel lungo periodo, gli obiettivi da raggiungere e naturalmente il compenso.
 

Perché avvalersi delle competenze di un SEO Specialist


Il motivo per cui si rivela importante avvalersi delle competenze di un esperto SEO è che si tratta di una figura essenziale per il successo dell’azienda, soprattutto dal momento che il sito web non è più solo un biglietto da visita, come accadeva un tempo, ma ormai, più spesso di quanto non si pensi, uno dei canali di vendita principali.

I risultati che può garantire il lavoro del professionista SEO dipendono dagli obiettivi, i quali possono essere sia di medio, sia di lungo periodo. Un consulente SEO esperto saprà individuare e raggiungere obiettivi realistici, in grado di migliorare la presenza online dell’azienda committente e conseguentemente il fatturato che questa genera a partire dai canali digitali.
Powered by Blogger.