Latest News

lunedì 7 ottobre 2019

La Voce Grossa di…Romina Power(intervista):«All’orizzonte c’è un nuovo album da solista e una nuova canzone con Albano…»




















Nicola RicchitelliAccogliamo quest’oggi sulle pagine de La Voce Grossa la grandissima Romina Power. Signora Power la ringrazio innanzitutto per essere ospite quest’oggi del nostro spazio dedicato alle interviste. Come ha vissuto questa calda estate che ci stiamo pian piano mettendo alle spalle?
R:«Molto bene. Sono diventa nonna per la seconda volta!».

Signora Power mi permetta di iniziare questa chiacchierata con il successo di Techetechetè -  Techetechetè Superstar – Romina e Al Bano: Una Storia d’amore senza fine - e quindi dello speciale che la Rai ha voluto dedicare ad Albano e Romina Power lo scorso 31 agosto. Lo speciale ha visto un seguito di  2.649.000 spettatori pari al 14.6% di share, insomma signora Power, nonostante il caldo e l’estate, i vostri fans non rinunciano ad ogni minima occasione per vedervi insieme e per rivivere la vostra storia d’amore, come spiega questo amore dei vostri fans nei vostri confronti?
R:«Veramente non me lo so spiegare».

Perché la vostra storia d’amore ancora oggi fa sognare milioni di italiani e non?
R:«Non saprei. Io pensavo che mi avrebbero già dimenticata. Ho sempre pensato che fossimo più popolari all'estero che in Italia».

Signora Power, è da poco diventata nuovamente nonna della piccola Cassia Ylenia, come ha accolto questo nuovo arrivo Casa Carrisi?
R:« A braccia e cuore aperto! Però con apprensione per il mondo in cui nasce».

Cassia Ylenia, si sarebbe aspettato questo omaggio da parte di sua figlia Cristel nei confronti della sorella maggiore?
R:«Le sorelle erano molto unite. Non mi sorprende che l'abbia voluta ricordare così».

Signora Power che significa ai giorni d’oggi essere nonna?
R:«Cio' che ha sempre significato. La continuazione della famiglia. La continuazione dell'amore. Ma anche una certa apprensione ,consapevole del fatto che i nostri nipoti non trovano la terra cosi' come l'abbiamo trovata noi. Ora ci stiamo sommergendo di plastica e di petrolio, stiamo distruggendo le foreste ... ed ora che entrerà in vigore il G5 , ci saranno gravi conseguenze di salute per  tutti per via del bombardamento di frequenze elettromagnetiche».

Lei? Che nonna cercherà di essere per i suoi nipoti?
R:«Allegra e affettuosa. Voglio renderli consapevoli dell'importanza dell' espressione artistica individuale, l'amore per i libri e di un credo spirituale. Oltre che al rispetto per la natura».

Signora Power quali sono i suoi ricordi da nipote dei suoi nonni?
R:«Mio nonno paterno è morto prima che io nascessi. La mia nonna paterna è morta che io ero molto piccola, purtroppo. Non ho avuto tempo per imprimerla nella mia memoria. Da piccola andavo in Olanda a trovare mio nonno paterno ed anche se lui non relazionasse molto con me e mia sorella, Taryn, grazie a lui ho avuto modo di conoscere un bel paese. Con mia nonna materna ho vissuto qualche anno in Messico quando i miei hanno divorziato . Non era la classica nonna, non si è mai dedicata a me e mia sorella, ma non ci ha fatto mancare nulla».



Come è cambiata negli anni il rapporto tra nonni e nipoti e viceversa?
R:«Un tempo si consideravano i nonni come fonte di esperienza e saggezza. Ora noto che molti giovani hanno l'arroganza e la presunzione di sapere tutto meglio. Non hanno tempo per gli anziani, i quali vengono emarginati e quasi dimenticati. E' l'errore di basare la società sul consumismo, la dipendenza tecnologica. La posizione sociale».

Signor Power, spesso fa la spola tra Italia e Stati Uniti. Qual è la sua opinione sull’America a Stelle Strisce targata Donald Trump?
R:«E' una vergogna . Il signor Trump è un uomo incolto, insensibile, maschilista, guerrafondaio. Non ha rispetto ne' per le persone ne' per la natura. Disconosce la scienza. Sta tirando fuori il peggio dal popolo. Si torna indietro, non si va avanti. Ciò che sta avvenendo al confine con il Messico è  semplicemente inumano. Bambini tolti dai genitori, rinchiusi in gabbie... il solo sapere che ciò avviene a pochi chilometri da casa e che io sia impotente davanti a questo, mi fa stare male. Ed è difficile vivere bene sapendo quanta gente stia male. Gli Stati Uniti ora detengono un triste record; quasi 300 sparatorie già quest ' anno. E' pericoloso frequentare la scuola qui. In California nessuno ha votato Trump».

E sulla nostra Italia? Qual è la sua opinione sulla situazione attuale dal punto di vista politico e sociale?
R:«Meno male che ho conosciuto l'Italia dei primi anni 60. Quando era un paese allegro ed in pieno sviluppo. Lo spirito Italiano esiste ancora, va solo riscoperto sotto la cenere del chaos attuale. Penso che gli Stati Uniti stiano contaminando il mondo negativamente. Sia con le loro infami catene alimentari che con la loro non-cultura. E' come il bullo della situazione, che però fa finta di essere buono. Corre ad "aiutare" paesi, ma si installa e non se ne va piu'. Sia commercialmente, farmaceuticamente e militarmente».



Signor Power in quali progetti la vedremo impegnata nel prossimo futuro?
R:« All'inizio di Ottobre vado all'inaugurazione di un nuovo tempio buddhista della mia tradizione, “Nuovo Kadampa”, in Arizona. Un tempio dedicato alla pace nel mondo. Poi, con Albano ho dei concerti in Australia e Stati Uniti ed una tournee nel nord Europa a Novembre e Dicembre. Forse ci sarà una sorpresa televisiva».

Dal punto di vista musicale?
R:«Sto lavorando ad un mio nuovo album da solista, mentre con Albano abbiamo appena inciso una canzone che mi piace moltissimo!».





Contatti

Per collaborazioni e comunicati stampa si prega di contattarci all’indirizzo e-mail:

Nicola Ricchitelli (Responsabile Commerciale e Direttore Responsabile).

Chi siamo

La Voce Grossa è un quotidiano online e cartaceo avente sede a Barletta registrato presso il Tribunale di Trani - N.05/2013 del 22 aprile 2013 - La Voce Grossa © Tutti i diritti sono riservati.

Siti amici