Header Ads

La Voce Grossa di Elena Iavarone(intervista):«Essere influencer? È bello ma anche faticoso»


Nicola Ricchitelli – Ritroviamo quest’oggi una voce amica alla nostra testata de La voce Grossa, lei è la bellissima Elena Iavarone, napoletana, che quest’oggi ci racconta il mondo visto dai social.

Essere influencer è davvero bello? Lo abbiamo chiesto a lei che con più di 100.000 followers al seguito è sicuramente una delle influencer più affermato della star system del mondo dei social.

Elena innanzitutto grazie per essere tornata ospite nel nostro spazio dedicato alle interviste, come stai?
R:« Molto bene sono appena giunta al termine del mio percorso universitario mi mancano pochi esami per laurearmi, lavorativamente ho fatto tante altre cose che mi hanno ancora di più riempita quello che è il mio bagaglio di esperienze e sono soddisfatta attualmente di quello che sto facendo»


Followers, like commenti, ma anche stories, e chi più ne ha, più ne metta, Elena che significa vivere di social?
R:« Vivere sui social è bello quanto complicato poiché devi cercare sempre di trasmettere gioia e quindi reprimerti quando magari hai un momento no però allo stesso tempo è molto bello soprattutto quando sai di avere delle persone che ti seguono e che ti prendono come fonte di ispirazione o che magari hanno una giornata no e vanno a vedersi il tuo profilo per tirarsi un po’ su di morale, cerco sempre di condividere la parte più vera di me quella anche più allegra proprio sierra dare un attimo di svago alle persone che mi guardano e poi condivido tutte quelle che sono le aziende che io reputo serie».

Ti senti un influencer?
R:« Devo dire che non mi sono mai sentita influecer, però sono seguita da tante persone e sento da parte loro la voglia di vedere e di avere sempre nuovi contenuti, quindi mi reputo una persona che attraverso il suo canale sa dare ottimi consigli e una buona compagnia».


Quale il primo pensiero che alberga la mente di una influencer la mattina quando si sveglia?
R:« Di solito ho delle note nel telefono l’organizzazione della giornata e dei vari lavori che devo fare. Il primo pensiero che alberga nella mente di una influencer è sicuramente trovare l’abbigliamento più opportuno per postare le foto e per pubblicizzare le cose che deve fare durante la giornata».

Come si articola la tua giornata tipo?
R:« La mia giornata si articola e si suddivide in due parti diverse, la prima che è quella lavorativa e universitaria e la seconda ed è quella in cui mi prendo cura di me stessa praticando sport, massaggi e curando comunque la mia persona che è fondamentale per questo lavoro».


Lavorare sui social è faticoso?
R:« Lavorare sui social è bello quanto anche faticoso, semplicemente perché devi saper essere sempre molto dotata, devi dosare le tue parole, il modo di fare, il come ti comporti, perché non sai mai dietro uno schermo chi si nasconde quindi di conseguenza devi sempre trovare le parole giuste i modi giusti e spesso soprattutto quando magari ti capita una giornata di stare un pochino nervosa non è semplice. Non è semplice essere sempre inerme o almeno indifferente su determinati commenti che possono essere pesanti e quindi devi abituarti

Mai pensato di fare uno switch off ed essere Elena solo al difuori dei social?
R:« Ho pensato varie volte di prendermi una pausa dai social, magari soprattutto in alcuni periodi particolari in cui non c’ero con la testa, però poi alla fine mi sono sempre alzata anche grazie alle persone che mi confortavano con belle parole e bei gesti. Quindi poi non mi sono mai fatta toccare più di tanto ed è sempre rimasto un pensiero mai messo in atto».


Chi sarebbe Elena se non esistessero i social?
R:« Se non esistessero i social sicuramente lavorerei nell'ambito fotografico perché mi piace molto posare e sicuramente mi ritroverei a fare qualche programma televisivo in quanto come già dissi nelle scorse interviste, già all'età di 16 anni ho fatto due anni di recitazione perché mi è sempre piaciuto il mondo dello spettacolo».

La gente si relazionerebbe con te se non avessi così tanti followers?
R:« Posso dirti che la gente si relazionerebbe ugualmente a me se non avessi followers, però non ti nego che avere una pagina seguita fa la differenza oggi».

Una certa popolarità in questo mondo si ripercuote anche nella tua vita quotidiana?
R:« Diciamo che inizialmente quando la mia pagina iniziò a crescere non notai così tanta differenza dai social alla vita quotidiana, Oggi invece sì soprattutto da quando si è anche voluto l’account di TikTok - che è molto più virale rispetto ad Instagram - noto che comunque le persone già sanno chi sei e cosa fai, mi è capitato di incontrare persone che non conoscevo, invece loro già sapevano io cosa facessi nella vita come mi chiamavo e così via…».

Chi è Elena e chi vorrebbe essere?
R:« Elena è una delle ragazze più umili che si possa conoscere, però anche decisa e sicuramente oggi è una ragazza che sta lavorando molto per raggiungere i suoi obiettivi, domani spero sia una dottoressa laureata ma anche influencer affermata sui social e in televisione».
Powered by Blogger.